Associazione Italiana Arbitri

100 anni: 1911-2011

Sito web ufficiale dell'Associazione Italiana Arbitri

Gli arbitri bassanesi in raduno in Trentino

Alberto Zampese - 13/09/2018, 19:30

Sez. Bassano del Grappa
“Il lavoro di squadra è la capacità di lavorare insieme per una visione comune. La capacità di dirigere il lavoro individuale verso gli obiettivi dell’intera organizzazione. È il carburante che consente a persone comuni di ottenere risultati non comuni”. Con queste parole di Andrew Carnegie il Presidente sezionale Marcello Mezzasalma ha aperto ufficialmente la nuova Stagione Sportiva per gli arbitri bassanesi protagonisti nel weekend del 31 Agosto e 1-2 Settembre nella località trentina di Roncegno Terme dove si è svolto il raduno pre-campionato.
Una tre giorni, definita nei minimi dettagli dal Vice-Presidente Marco Scapin, che ha unito con efficacia l’utile al dilettevole e che si è aperta ufficialmente con una seduta pomeridiana di allenamento presso il Centro Sportivo locale organizzata dai preparatori atletici Stefano Toniato e Manuel Gioppo, a cui si sono aggiunti gli arbitri nazionali a disposizione della CAN D che hanno voluto mettere la loro esperienza al servizio dei giovani arbitri, molti dei quali al loro primo raduno ufficiale: “Anche nei momenti più difficili in cui si riscontrano delle difficoltà non bisogna scoraggiarsi; è necessario rialzarsi e trovare sempre nuove motivazioni, impegnandosi sempre di più per inseguire il sogno della serie A e la nostra passione”.
Non solo aspetto atletico, ma anche formazione tecnica tra i leitmotiv che hanno tenuto banco nella seconda giornata con la lezione dell’Organo Tecnico Sezionale Michele Zeggiato coadiuvato da Daniele Rasia. La mattinata è stata incentrata sulla presentazione del vademecum e sulla visione di numerosi video che hanno portato ad un analisi condivisa e costruttiva delle situazioni di giuoco che maggiormente hanno creato criticità nello scorsa Stagione.
Non solo lavoro per i fischietti bassanesi: nel pomeriggio spazio alla parte ludica con l’organizzazione della caccia al tesoro, magistralmente gestita dal collega Luis Natale Ponso.
Con l'illustrazione della Circolare 1 a cura dell’assistente arbitrale della CAN PRO Alberto Zampese e i consueti quiz tecnici, a cui è seguita una presentazione della disciplina del Calcio a 5 ad opera dell’arbitro nazionale e neo-consigliere Walter Suelotto, il Presidente sezionale Marcello Mezzasalma ha voluto ribadire a tutti i presenti l’importanza della preparazione a 360°, equiparando l’impegno arbitrale all’impegno che richiede la vita. “Vi sono e vi saranno sempre difficoltà ma queste si possono superare con tenacia e determinazione. E’ necessario - ha concluso il Presidente sezionale Mezzasalma - affrontare i propri impegni con gioia e serietà”.
Dopo l’effettuazione dei test atletici sotto la pioggia battente domenicale, gli arbitri bassanesi hanno avuto la gradita visita di Patrick Pitton, Vice-Presidente del Comitato Regionale Veneto, che con il suo intervento ha chiuso ufficialmente un raduno di qualità: “Gli arbitri sono un elemento essenziale del giuoco del calcio. Apprezzo davvero molto la preparazione tecnica e atletica che avete dimostrato in questo raduno; la vostra professionalità è garanzia per tutto il sistema calcio”.

Supplemento on-line della rivista "L'Arbitro" (aut. Tribunale di Roma n. 499 del 01/09/1989)

Pagina precedente