Associazione Italiana Arbitri

100 anni: 1911-2011

Sito web ufficiale dell'Associazione Italiana Arbitri

Nicchi: "La CAN D un passaggio cruciale per il vostro percorso"

Manuela Sciutto - 23/08/2018, 23:30

Oggi grande attesa al raduno della CAN D per la visita istituzionale del Presidente dell’AIA Marcello Nicchi. All’incontro con gli arbitri hanno preso parte anche il Presidente della Lega Nazionale Dilettanti Cosimo Sibilia, il Coordinatore nazionale del Dipartimento Interregionale Luigi Barbiero e il Segretario della LND Mauro De Angelis.

“Ben ritrovati, vi vedo attenti e concentrati, sereni e molto preparati come ho avuto modo di sapere quotidianamente tramite il lavoro di questa Commissione” ha detto Nicchi in apertura del suo intervento avuto luogo in tarda mattinata nella sala conferenze intitolata a Stefano Farina, dopo l’allenamento sul terreno di gioco e i lavori didattici in aula. Proseguendo il Presidente ha poi affermato che la CAN D è l’Organo Tecnico più importante nel sistema arbitrale italiano perché giunge in un momento cruciale per la crescita tecnica e umana degli uomini e delle donne che in essa si misurano. “Ormai da tempo il Comitato Nazionale – ha spiegato Nicchi ai presenti – ha posto grande attenzione alla crescita dell’arbitro-uomo, oltre che dell’arbitro-tecnico perché ciò che fa la differenza è quell’insieme di valori, doti morali e umane. Andate in campo sereni quindi, tranquilli e non abbiate paura di sbagliare, perché sbagliare umano est, perseverare est diabolicum. Divertitevi: questo è il motto che abbiamo instaurato nel momento in cui c’è stata la mia ultima elezione. Divertitevi. Andate in campo divertendovi e con il sorriso perché ad aspettarvi ci saranno persone e squadre che non attendono altro che arrivi nei loro campi gente pulita con il sorriso addosso”.

Non sono mancate anche sincere parole di incoraggiamento e di apprezzamento per il lavoro svolto dalla Commissione guidata da Matteo Trefoloni. Poi ha rivolto un in bocca al lupo ai ragazzi esortandoli ad impegnarsi per raggiungere gli obiettivi che si sono prefissati e meritare l'occasione ricevuta. Infine, rivolgendosi al Presidente della LND Sibilia, ha detto: “Un ringraziamento anche al tuo mondo, caro Cosimo”.

"Sarà una Stagione felice – ha detto il Presidente della LND Cosimo Sibilia – non solo dal punto di vista sportivo ed arbitrale, ma anche da quello della crescita umana. L’obiettivo si raggiunge con l’impegno, con la serietà, con la correttezza, con la trasparenza. Questo è il messaggio che sento di darvi a nome mio e delle 13.000 società in Italia e delle 65.000 squadre della LND”.
Nel pomeriggio è proseguito il lavoro di formazione didattica iniziato nelle giornate precedenti. La Commissione, con il metodo della match analysis, ha affrontato fallo gli argomenti del fallo di mano, DOGSO e team work.

Significativo l'intervento di fine pomeriggio affidato alla psicologa Eva Iorio, la quale si è concentrata sulle cause che determinano gli errori arbitrali, in particolare sulla “cecità da disattivazione”, che consiste nel focalizzare con gli occhi una situazione senza essere in grado di comprendere con la mente cosa stia accadendo. “Il cervello è distratto da altro ed è proprio tale situazione che porta all’errore” ha argomentato la Iorio illustrando un metodo in grado di ridurre in maniera significativa gli errori arbitrali e l’ansia da prestazione.

La serata si è conclusa con l’approfondimenti del briefing pre gara tra arbitro ed assistenti.

Supplemento on-line della rivista "L'Arbitro" (aut. Tribunale di Roma n. 499 del 01/09/1989)

Pagina precedente