Associazione Italiana Arbitri

100 anni: 1911-2011

Sito web ufficiale dell'Associazione Italiana Arbitri

Premiazioni di fine Stagione con Nicchi e Pisacreta

Giovanni Aruta - 28/06/2018, 14:00

Sezione di Napoli
Si è svolta lo scorso 12 giugno, presso l'incantevole location dell'Accademia Aereonautica militare, la cena conviviale di fine stagione organizzata dalla sezione AIA di Napoli. Oltre quattrocento tra fischietti partenopei ed invitati tra cui il Presidente Nazionale Marcello Nicchi, il Vice Presidente Nazionale Narciso Pisacreta ed il Presidente del Comitato Regionale Virginio Quartuccio.
Dopo gli onori di casa resi dall'associato Tenente Colonnello Francesco Ospite, il Presidente della Sezione di Napoli, Nicola Cavaccini, ha salutato e ringraziato tutti i presenti per la loro partecipazione all’evento.
A questo punto la serata ha preso il via con le premiazioni degli associati che si sono particolarmente distinti nel corso della stagione sportiva.
Il vice presidente Narciso Pisacreta si è dichiarato soddisfatto dei risultati ottenuti dagli arbitri campani: “Credo che in questa regione siamo riusciti a fare passi da gigante. I nostri giovani migliorano sia sotto il profilo tecnico che atletico, proseguendo così possiamo solo crescere. Il Presidente regionale, Virginio Quartuccio, unitamente ai 17 Presidenti di Sezione, hanno costruito una Campania arbitrale di primo piano”.
Il Presidente Onorario, l’arbitro benemerito Gennaro Colella, il cui conferimento è stato recentemente proposto dall’assemblea ordinaria ed in attesa della ratifica da parte del Comitato Nazionale, ha dato inizio alle premiazioni: per il calcio a 5 sono stati premiati gli arbitri effettivi Luca D'Angelo ed Elio Simone; Il Premio “Mario Zappacosta” per il dirigente sezionale maggiormente distintosi per dedizione all’AIA è stato assegnato all’arbitro effettivo Beach Soccer Attilio Sannino; il premio per il miglior arbitro Regionale è andato all’arbitro effettivo Carlo Esposito.
A seguire premiati l’osservatore Salvatore Cannavacciolo quale osservatore arbitrale dell’Organo Tecnico Sezionale maggiormente distintosi; l’arbitro effettivo Diego Coraggio, distintosi nell’organico OTS; l’arbitro effettivo Francesco Sermon, quale migliore arbitro esordiente; l’arbitro effettivo Gaetano Vitale, quale assistente arbitrale in organico all’Organo Tecnico Regionale maggiormente distintosi; l’arbitro effettivo Valerio Medici, per l’impegno profuso nella direzione di gare del torneo Intersociale.
Per finire un riconoscimento speciale è stato conferito dal Vice Presidente Nazionale, Narciso Pisacreta e all’assistente arbitrale Pasquale Capaldo, per il debutto nella massima serie dopo un solo anno di esperienza in cadetteria.
Standing ovation, da parte di tutti i presenti, quando ad essere premiato è stato Fabio Maresca, per il riconoscimento ottenuto quale miglior arbitro emergente della Serie A conferitogli, in ricordo del compianto Stefano Farina.
Il Presidente Regionale Virginio Quartuccio, nel suo intervento, ha ringraziato i suoi collaboratori e i diciassette Presidenti di Sezione della Campania affermando: “Abbiamo condiviso un progetto che migliora attraverso una formazione seria e costruttiva i nostri giovani arbitri per concorrere con maggiori forze per gli obiettivi arbitrali più importanti”.
Prima dell’apertura del buffet, il Presidente Nazionale, Marcello Nicchi, ha salutato gli associati della Sezione di Napoli "Ottavio Anzano", mettendo in evidenza quanto sia "fondamentale ricordarsi qual è il ruolo di ogni arbitro, sia sul campo di calcio, così come nella vita. Ultimamente - ha concluso il Presidente dell’AIA - anche il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, gravato da ben altri impegni, ha ricordato quanto sia fondamentale ed importante ricoprire il ruolo di arbitro tra le parti ed il loro valore".

Supplemento on-line della rivista "L'Arbitro" (aut. Tribunale di Roma n. 499 del 01/09/1989)

Pagina precedente