Associazione Italiana Arbitri

100 anni: 1911-2011

Sito web ufficiale dell'Associazione Italiana Arbitri

La festa di fine Stagione: “Un’annata di livello”

Gian Franco Lo Muzio - 23/06/2018, 11:00

Sezione di Verona
Con un panorama mozzafiato sul Lago di Garda si conclude la Stagione 2017/2018 per la Sezione “Sinico” di Verona. Una location tutta nuova presso il Golf Hotel Ca’ degli Ulivi che il Presidente sezionale Mario Gennaro, coadiuvato dal Consiglio Direttivo, ha voluto riservare agli associati ed ai graditi ospiti che non hanno voluto mancare all’evento. Di tutto rispetto il parterre d’eccezione che ha impreziosito la serata, da Marco Zandomeneghi in rappresentanza del Comune di Verona, al presidente del Comitato Regionale FIGC Bepi Ruzza, ad Ilaria Bazzerla delegata FIGC provinciale, al Commissario di campo FIGC Otello Marchesini, alla squadra di presidenti e delegati delle Sezioni venete composta da Michele Rosteghin (Chioggia), Antonio Andreatta (Treviso), Antonio Barbiero (Vicenza), Gianluca Cavallaro (Legnago), Marcello Mezzasalma (Bassano) e Giambattista Pivato (Castelfranco). Ed ancora l'immancabile timoniere regionale Dino Tommasi, Presidente del Comitato Regionale Arbitri del Veneto, i Componenti Gianluca Cariolato e Massimo Biasutto, rispettivamente alla CAI e CAN D ed infine “dulcis in fundo” a rappresentare il Comitato Nazionale Giancarlo Perinello.
La serata ha avuto il suo apice con l’attesa consegna dei premi agli arbitri che si sono distinti nella stagione. E’ Giacomo Dallorto a ritirare il premio del miglior giovane sezionale stagionale, a seguire Andrea Migliorini si aggiudica il premio per il miglior fischietto veronese a livello regionale. A livello nazionale si è particolarmente distinto l’arbitro Sajmir Kumara, mentre il premio al miglior dirigente è stato consegnato a Claudio Fidilio. Conclusa la premiazione al raggiungimento degli obiettivi stagionali, si è passati alla consegna dei premi di maggior prestigio, ovvero al lavoro prezioso svolto in lunghi anni di carriera ed alla fedeltà nei confronti dell’Associazione. Il premio dedicato agli associati che hanno compiuto vent’anni all’interno dell’AIA è stato consegnato a Gianluca Valerio, Giuseppe Susca ed Alessandro Caso, mentre, tra applausi ancora più scroscianti, il premio a chi ha trascorso ben cinquant’anni della propria vita nell’AIA è stato assegnato a Franco Principe, Carlo Sguizzato, Giorgio Guardini e Giovanni Negretti.
Al termine della cerimonia di premiazione, il Presidente sezionale Mario Gennaro ha voluto concludere ringraziando di vero cuore gli arbitri che si sono maggiormente distinti in questa Stagione, auspicandosi che questo sia solo uno dei tanti traguardi da raggiungere, stimolo per i tanti fischietti scaligeri ed un grazie dal profondo del cuore all’impegno dei sette amici profuso negli anni, al contributo che ancora daranno dopo venti e cinquant’anni di sacrifici, da esempio ed ammirazione per tutti i giovani. La chiusura della serata a sancire la licenza a qualche giorno di relax è stata riservata alla magnifica torta firmata "AIA Verona", ma l’appuntamento è già fissato al consueto raduno di San Zeno di Montagna per una Stagione sempre più avvincente.

Supplemento on-line della rivista "L'Arbitro" (aut. Tribunale di Roma n. 499 del 01/09/1989)

Pagina precedente