Associazione Italiana Arbitri

100 anni: 1911-2011

Sito web ufficiale dell'Associazione Italiana Arbitri

Premi di fine stagione

Massimo Lacchini - 13/06/2018, 12:30

Sezione di Lugo di Romagna
Un atteso evento presso lo splendido contesto del ristorante “Bocon Divino”, suggestiva location della campagna romagnola, ha concluso una stagione ricca di impegni sportivi per gli arbitri lughesi. La nutrita partecipazione degli associati insieme ai graditi ospiti che sono voluti essere presenti a questo evento, sono stati gli elementi principali di una serata fortemente voluta dal presidente Cristian Zanzi.

Numerose le autorità intervenute tra le quali l’assessore allo Sport del Comune di Lugo Pasquale Montalti, il Presidente Regionale del CONI Umberto Suprani, il Componente Nazionale dell’AIA Michele Conti, il componente della Commissione Arbitri Interregionali Andrea Marzaloni, il Presidente del Comitato Regionale Arbitri Emilia-Romagna Sergio Zuccolini, ed i Presidenti delle sezioni arbitrali limitrofe oltre che il “fischietto” di Serie B Antonio Rapuano.


Nel corso di una serata ricca di emozioni e di sorprese per tutti gli associati sono stati assegnati i riconoscimenti della precedente stagione sportiva:

- Premio “Miglior Debuttante al nostro neo associato Samb Khadim;
- Riconoscimento speciale agli arbitri inseriti negli organi tecnici nazionali: Fabrizio Burattoni (Serie A di Calcio a 5) e Davide Arace (Serie D);
- XI Fischietto d’argento, assegnato all’associato più affidabile e disponibile: Marco Sartoni;
- XIV Premio “A. Angelini”, riservato all’associato distintosi nella stagione: Andrea Rosetti;
- XIX Premio “G. Alberoni”, riservato ad un giovane promettente: Fabrizio Calderoni;
- XVI Premio Sezione AIA Lugo di Romagna “A. Angelini” all’arbitro CAN di serie B Antonio Rapuano della sezione di Rimini.

Inoltre agli arbitri dell’ultimo corso è stato consegnato un orologio digitale da utilizzare nelle direzioni di gara.


Nei loro interventi Conti e Zuccolini hanno espresso parole di apprezzamento per il lavoro svolto dal Presidente Cristian Zanzi, in particolare per l’attenzione da sempre manifestata nei riguardi dei giovani arbitri “promettenti”, invitandoli a frequentare con assiduità la Sezione e a dare la giusta importanza alla vita associativa.

La serata si è conclusa con il taglio della torta e la foto di rito con ospiti e premiati, segno di una forte appartenenza alla grande famiglia dell'AIA.

Supplemento on-line della rivista "L'Arbitro" (aut. Tribunale di Roma n. 499 del 01/09/1989)

Pagina precedente