Associazione Italiana Arbitri

100 anni: 1911-2011

Sito web ufficiale dell'Associazione Italiana Arbitri

Raduno Play Off su soglia del fallo e comunicazione in campo

11/05/2018, 09:00

CRA Calabria
E’ terminato anche in Calabria il progetto di costante aggiornamento tecnico e monitoraggio della condizione atletica degli arbitri ed assistenti di Eccellenza e Promozione. Il gruppo dei motivatissimi ragazzi, si è incontrato, lo scorso 2 maggio, presso la sede del Comitato Regionale, per l’ultimo appuntamento tecnico stagionale, il raduno Play Off – Out. Hanno preso anche parte all’evento le ragazze calabresi del progetto “Talent Women Referee”, del Settore Tecnico dell’AIA.
"Mens sana in corpore sano", il pomeriggio è iniziato con lo svolgimento dei test atletici, svolti presso il campo sportivo del Centro Tecnico Federale concesso dal Comitato Regionale della Lega Nazionale Dilettanti. Obiettivo del CRA in questi mesi di costante lavoro è stato quello di condurre tutti gli atleti ad una soglia standard di qualità, che può definirsi raggiunta.
Il lavoro è proseguito con lo svolgimento dei quiz regolamentari, somministrati da Domenico Maio della Sezione di Vibo Valentia, Componente del Settore Tecnico dell’AIA, e successivamente con la video analisi di gare dei campionati regionali di Eccellenza e Promozione.
Il presidente del CRA, Franco Longo, insieme al coordinatore tecnico Pino Mandaradoni ed al responsabile degli assistenti, Giampaolo Bianchi, in lavoro di squadra hanno approfondito la collaborazione della terna nei momenti critici del match. Si è quindi posto l’accento sul team arbitrale, che deve collaborare costantemente, deve essere attento e pronto ad individuare ogni problematica e mettere in atto tecniche e metodologie, affrontate nel briefing pre-gara, per risolvere e superare velocemente le situazioni critiche.
Altri temi affrontati sono stati il metro di giudizio e la soglia di punibilità del fallo, precisando che le valutazioni non devono generare situazioni di iniquità, che potrebbero avere ripercussioni sulla gestone della gara.
Nell'ambito di un progetto di crescita uniforme e condiviso, anche i ragazzi del futsal, insieme al delegato Ercole Vescio, hanno trascorso lo stesso intenso e costruttivo pomeriggio.
Il Presidente del CRA, Franco Longo, ha espresso soddisfazione in chiusura dello stage: «Ognuno di noi ha un percorso formativo. A far fallire i progetti, più che le difficoltà, potrebbero essere la nostra incostanza e la scarsa professionalità. Altrettanto importante per il progetto futuro è prevenire le tensioni sul terreno di gioco, attuando con calciatori e dirigenti una migliore comunicazione. Importante a tal fine è saper “leggere” nei minuti iniziali la gara e attuare la prevenzione tecnica e disciplinare che la stessa richiede».

Supplemento on-line della rivista "L'Arbitro" (aut. Tribunale di Roma n. 499 del 01/09/1989)

Pagina precedente