Associazione Italiana Arbitri

100 anni: 1911-2011

Sito web ufficiale dell'Associazione Italiana Arbitri

L’esperienza internazionale di Alessandro Malfer

Giulio Colombin - 06/05/2018, 08:00

Sez. di Bassano del Grappa
Durante l'ultima riunione tecnica la Sezione di Bassano del Grappa ha avuto il piacere e l'onore di avere come relatore Alessandro Malfer di Rovereto, arbitro internazionale in forza alla CAN 5. Ad aprire la serata il saluto del Presidente sezionale Mezzasalma che da grande sostenitore del Futsal ha presentato agli Associati il gradito ospite, uno dei migliori di sempre nel suo ruolo, nominato per due anni consecutivi "Miglior arbitro al mondo di Calcio a 5".
Dopo il consueto video illustrativo che ha messo in risalto i tanti e prestigiosi traguardi raggiunti ha quindi preso la parola l'ospite che fin da subito ha inteso sottolineare l'importanza che il Futsal sta rivestendo tra gli sport di squadra anche e soprattutto da un punto di vista mediatico, portando come esempio la fresca esperienza della finale di Coppa Italia tra Luparense e Acqua&Sapone.
Grazie al racconto di alcuni aneddoti della gara appena diretta è riuscito a far vivere a tutti i presenti che cosa significhi arbitrare una gara di finale di Futsal con le peculiarità di questo sport: velocità, imprevedibilità, agonismo, tecnica. Rivolgendosi in particolare a tutti i colleghi ancora estranei a questo mondo ha poi delineato le caratteristiche che un arbitro moderno che aspiri a traguardi importanti non può non avere: preparazione atletica, conoscenza del regolamento, continuo aggiornamento e capacità di relazionarsi con tutte le componenti. Per tenere alta l'attenzione della platea l'ospite ha poi presentato un video registrato da alcuni colleghi di sezione riguardante l'ultima esperienza al campionato europeo svoltosi nel mese di febbraio in Slovenia.
In questo modo la sala gremita ha avuto modo di vedere cosa significhi arbitrare una competizione internazionale di Futsal all'interno di palazzetti gremiti di tifosi e di appassionati che non hanno nulla da invidiare agli stadi del Calcio a 11. Al termine il Presidente sezionale Mezzasalma ha ringraziato calorosamente l'ospite per il suo contributo rinnovando l'invito ai propri giovani arbitri di volersi affacciare a questa disciplina che tante soddisfazioni sportive ed umane può regalare.

Supplemento on-line della rivista "L'Arbitro" (aut. Tribunale di Roma n. 499 del 01/09/1989)

Pagina precedente