Associazione Italiana Arbitri

100 anni: 1911-2011

Sito web ufficiale dell'Associazione Italiana Arbitri

RefereeRUN Trecastagni: Valente vincitrice assoluta e Alberti primo arbitro

Paolo Vilardi - 03/05/2018, 15:21

La V tappa della RefereeRUN AIA, che si è svolta in Sicilia l’1 maggio, sarà ricordata per la vittoria rosa di Veleda Valente, della Sezione di Ostia lido, che oltre ad essersi classificata prima tra le donne arbitro è stata l’atleta salita sul gradino più alto della 33^ edizione della Trecastagni Star, a cui abbinata la corsa degli associati dell’AIA. Memorabile anche il piazzamento di Silvio Alberti, l’arbitro che ha superato per primo il traguardo, un over 45!
Trecastagni, 600 metri sul livello del mare, è una ridente cittadina di 11 mila abitanti alle pendici dell’Etna, che sorge vicino Acireale e Catania. Il suo circuito cittadino è l’unico in Sicilia omologato dall’Associazione internazionale delle Federazioni d’Atletica. In passato è stato calcato da Totò Antibo, mezzofondista due volte campione europeo sui 5 mila e 10 mila metri e vicecampione olimpico sui 10 mila a Seul, nel 1988. Antibo ha presenziato alla Trecastagni Star insieme a un altro personaggio dell’atletica italiana, Alberto Cova, oro olimpico a Los Angeles nel 1984.
Al via, alle 17:30, si sono presentati circa 200 atleti, che hanno corso su un circuito di 2 mila metri, per una lunghezza totale di 10 chilometri, tracciato da Piazza Aldo Moro e passante per Corso Italia, Piazza Marconi, Via Umberto, Via Luigi Sturzo, Corso Sicilia, Piazza S. Alfio e Via Madonna del Riposo, per far ritorno su Corso Italia.
Di fronte al traguardo sorgeva il Villaggio Eventi, punto di ritrovo degli arbitri e dove allocati gli stand delle aziende partner dell’organizzazione.
Il primo ad avere ultimato il quinto e ultimo giro di questa gara affiliata FIDAL e RUN Card è stato Luigi Spinali dell’Atletica Augusta. Focalizzandoci sulla RefereeRUN il vincitore Silvio Alberti ha attraversato il traguardo dopo 37’ e 17” di gara, mentre Veleda Valente, per le donne, si è aggiudicata sia la corsa per gli arbitri sia la 33^ edizione della Trecastagni Star con un tempo di 43’ e 54”.
Il tempo di far recuperare gli atleti dagli sforzi compiuti in gara e l’organizzatore dell’evento, Pippo Leone, ha dato inizio alla cerimonia di premiazione. «Anche quest’anno abbiamo celebrato una gara partecipata e di successo – ha detto Leone - coniugando lo slogan “tradizione e innovazione”. La tradizione è stata rappresentata da Cova e Antibo, che hanno presenziato all’evento. Quasi 200 i partecipanti. La Trecastagni Star ha fatto centro e adesso programmiamo l’edizione n. 34». Sulla stessa linea d’onda la figlia Martina Leone, direttore generale della Corsa: «Un’edizione veramente ricca. Il pubblico ha risposto presente e le condizioni climatiche sono state favorevoli. Cova e Antibo ci hanno dato il piacere di vivere con loro questo giorno di festa. Il risultato è sempre lo stesso: lo sport è fonte di aggregazione».
Giunto il momento dei riconoscimenti da consegnare agli arbitri sono saliti sul palco l’organizzatore della Referee RUN, Alessandro Paone, il Componente del Comitato Nazionale Stefano Archinà, il Componente della CAN D Salvatore Marano e Pippo Raciti, Presidente della Sezione AIA ospitante, Acireale.
A fine giornata visibilmente soddisfatto Archinà, che dopo aver portato i saluti dell’AIA centrale ha ringraziato Paone «per l’ottima organizzazione dell’evento, che si è svolto in una location molto bella; un plauso agli arbitri che in corsa hanno ben figurato». Soddisfazione ha espresso anche Raciti: «Per la prima volta abbiamo portato la Referee RUN a Trecastagni, dove gli arbitri sono stati numerosi con alcuni che hanno davvero fatto bella figura salendo sul podio. L’evento è stato motivo d’orgoglio per quanti, negli ultimi tempi, si erano spesi per l’organizzazione di questa corsa».
Per impegni istituzionali concomitanti non ha presenziato all’evento il Presidente del CRA Sicilia, Michele Cavarretta: «Sono felice del successo che ha ottenuto la RefereeRUN di tre Castagni», ha detto Cavarretta rintracciato telefonicamente. «Un plauso a tutti gli associati che hanno collaborato affinché la manifestazione riuscisse in pieno. Spero vivamente che la stessa si ripeta in futuro e di essere presente».
Questa la graduatoria della V tappa della RefereeRUN:

Categoria maschile Under 30
1° - Riccardo Leotta 43’ 33” – Sezione di Acireale
2° - Adolfo Siano 43’ 37” – Sezione di Nocera Inferiore
3° - Fortunato Papaserio 45’ 07” – Sezione di Catania

Categoria maschile 30 - 44
1° - Mario Cascone 43’ 14” – Sezione di Nocera Inferiore
2° - Antonio Manco 47’ 13” – Sezione di Caserta
3° - Salvatore Contraffatto 47’ 28” – Sezione di Catania

Categoria maschile Over 45
1° - Silvio Alberti 37’ 17” – Sezione di Campobasso
2° - Antonino Alesi 42’ 31” – Sezione di Agrigento
3° - Massimo Chiesa 43’ 17” – Sezione di Ostia

Categoria Femminile
1° - Veleda Valente 43’ 54” – Sezione di Ostia
2° - Emanuela Zaetta 47 ’17” – Sezione di Belluno
3° - Rosanna D’Ambrosi 60’ 26” – Sezione di Nocera

Premio Speciale alla Sezione con più partecipanti giunti all’arrivo: Nocera inferiore

Prossima tappa della RefereeRUN, la VI, il 2 giugno a Porto San Giorgio (FM) con partenza alle 18 all'interno della corsa RUN&SMILE giunta alla 14^ edizione.

Supplemento on-line della rivista "L'Arbitro" (aut. Tribunale di Roma n. 499 del 01/09/1989)

Pagina precedente