Associazione Italiana Arbitri

100 anni: 1911-2011

Sito web ufficiale dell'Associazione Italiana Arbitri

Conclusa a Riccione la tre giorni di raduno “Top Class” della CAN 5

Lorenzo De Robertis - 25/04/2018, 20:04

Tre giorni di intenso lavoro, tre giorni di confronto tecnico e di crescita. Il raduno che precede la fase finale dei campionati è indubbiamente il momento ideale per dare uno sguardo a quanto è stato fatto nella “regular season” ed affinare e cercare di migliorare ancora.
L’ultimo raduno della stagione è anche, per coloro che sono giunti al termine della loro esperienza in CAN 5, il raduno dei saluti. Ed ecco che il gruppo degli arbitri al “decimo anno”, nella parte meno informale del raduno, diventano protagonisti, diventano narratori delle loro esperienze.
Sempre in tema di “saluti” il Responsabile CAN 5 Angelo Montesardi ha voluto tributare un caloroso ed emozionante abbraccio al Componente Marcello Toscano, giunto anch’egli al termine di permanenza nell’Organo Tecnico.
Nel corso della mattinata gli arbitri “Top Class” hanno dapprima ricevuto un brevissimo saluto del Vicepresidente dell’AIA Narciso Pisacreta, che ha detto: «Siete meravigliosi, sapete coniugare professionalità e spirito associativo». Dopodiché hanno assistito ad una sessione di match analysis, nella quale sono stati dibattuti ed analizzati episodi relativi al campionato di Serie A appena concluso.
Nel corso del suo intervento il Responsabile CAN 5, Angelo Montesardi, ha inteso puntualizzare, a più riprese, l’assoluta necessità di uniformare i criteri valutativi. In conclusione dei lavori ha salutato i ragazzi dicendo: «Questa Commissione ha la consapevolezza di avere a propria disposizione uomini veri ed arbitri preparati; siate pronti a gestire ogni situazione, andate in campo e divertitevi».

Nella foto di copertina gli arbitri giunti al decimo anno di permanenza in categoria; nelle altre foto alcuni momenti dei lavori in aula e il Responsabile Angelo Montesardi con il Componente Marcello Toscano

Supplemento on-line della rivista "L'Arbitro" (aut. Tribunale di Roma n. 499 del 01/09/1989)

Pagina precedente