Associazione Italiana Arbitri

100 anni: 1911-2011

Sito web ufficiale dell'Associazione Italiana Arbitri

Toscano: “Futsal, una grandissima opportunità”

Caterina Mascaretti - 14/04/2018, 08:00

Sezione di S. Benedetto d. T.
Spesso relegata ad essere una realtà meno importante delle altre, non sempre appare evidente quanto sia realmente importante la disciplina del Futsal per gli arbitri italiani.
Ad illustrare agli arbitri della Sezione di San Benedetto del Tronto questo mondo interessante e variegato ha pensato, nell’ultima riunione tecnica, Marcello Toscano della Sezione di Ercolano, attualmente Componente della Commissione Arbitri Nazionale Calcio a 5, oltre che collega e amico da molti anni del vice presidente sezionale Andrea Castelli.
L’AIA, come ha spiegato Toscano, arbitro CAN 5 dal 1997 e in Commissione CAN 5 da sei anni, è l’unica realtà mondiale ad avere una intera commissione dedicata esclusivamente al Futsal, contando all’attivo oltre 300 arbitri effettivi e 100 osservatori Arbitrali. Toscano inoltre ha voluto anche rendere omaggio alla nutrita componente CAN 5 sambenedettese, che può contare in organico due osservatori arbitrali (Andrea Castelli ed Ariano Olivieri) e due arbitri effettivi (Gabrio Scarpetti e Fabio Massicci).
“Questa attività – ha proseguito l’ospite – un tempo marginale, oggi è invece una grandissima opportunità per gli arbitri italiani, che possono contare sulla vicinanza e sul reale sostegno di tutta l’Associazione”. Tutto ciò si riflette non solo nell’elevato numero di designazioni arbitrali (oltre 15.000 nella scorsa stagione), ma anche dalla qualità degli arbitri italiani: basti pensare ad Alessandro Malfer che è stato nominato miglior arbitro al mondo e che ha arbitrato anche nell’ultimo europeo insieme al Presidente della Sezione di Ancona Angelo Galante, o a Chiara Perona, prima donna ad arbitrare una competizione maschile in ambito europeo.
La riunione è proseguita con la visione di filmati relativi a varie situazioni di gioco peculiari del calcio a 5 (alcuni reperibili nell’area riservata sul portale dedicato www.aiacancinque.it), come quelle di “wait and see” o di condotta gravemente sleale, ricordando a tutti come la dinamicità del gioco fa sì che la gara possa cambiare fino all’ultimo secondo, non permettendo all’arbitro di Futsal nessun calo di attenzione fino allo scadere.

Supplemento on-line della rivista "L'Arbitro" (aut. Tribunale di Roma n. 499 del 01/09/1989)

Pagina precedente