Associazione Italiana Arbitri

100 anni: 1911-2011

Sito web ufficiale dell'Associazione Italiana Arbitri

RefereeRUN di Salerno, Luca Ursano sul gradino più alto del podio

Paolo Vilardi - 10/04/2018, 13:50

La bella giornata di primavera ha reso ancora più piacevole l’evento. I quasi 1200 partecipanti hanno dato sfogo alla loro passione correndo sul percorso di 10 chilometri, disegnato sul lungomare “Trieste”. Nel gruppo, al fianco di tanti atleti, numerosi sono stati gli arbitri delle varie categorie e dirigenti arbitrali che hanno gareggiato. Tra essi a salire sul gradino più alto del podio è stato Luca Ursano, della Sezione di Catanzaro.
Gli associati AIA hanno gareggiato per la IV tappa della RefereeRUN 2017 - 2018, valevole come Campionato Nazionale Arbitri, organizzata a Salerno, con l’approvazione della FIDAL, dal Responsabile Eventi dell’associazione, Alessandro Paone. Hanno collaborato la locale Sezione arbitri, il CRA Campania e la società sportiva “Atletica Arechi”. Hanno patrocinato l’evento l’amministrazione comunale di Salerno e il Comitato regionale Campania del CONI.
La RefereeRUN si è svolta lo scorso 8 aprile nell’ambito della V edizione della “Salerno Corre”. La prima immagine molta suggestiva è stato il raduno dei partecipanti ai nastri di partenza. Appena dato il segnale del via, alle 9, si è vista l’immensa folla scattare. La valanga di uomini e donne scalpitanti ha iniziato così a snodarsi per il circuito. Poi lo sfilacciamento del gruppo in base alle capacità atletiche dei singoli, tra atleti professionisti, dilettanti e amatori.
Mentre i podisti erano impegnati a percorrere i 10 chilometri la manifestazione diventava una vera attrattiva sul bellissimo lungomare di Salerno, dove con il passare dei minuti affluivano numerosissimi visitatori. E così tante persone, tra qualche foto ricordo scattata agli atleti in corsa, si recavano nel “Villaggio Eventi” della “Salerno Corre”, nella Piazza adiacente le Poste centrali, dove allocati gli stand delle aziende partner dell’organizzazione, per l’attività di promozione dei loro prodotti. Presente sul posto anche il gazebo della “Mensa dei Poveri”, punto di raccolta di generi alimentari da donare ai bisognosi. Sempre per l’opera di solidarietà e beneficenza, con il progetto “ShoesSharing” si è dato possibilità di raccogliere vecchie scarpe da running, da inviare nel Paesi sottosviluppati dell’Africa.
Con il trascorrere dei minuti ecco che i visitatori affluivano sul traguardo per scattare le foto dei primi concorrenti che lo varcavano. Ed è così che dopo 33’ e 20” dallo start arrivava il primo arbitro, il giovane Luca Ursano, che si aggiudicava questa tappa della RefereeRun. Seguivano, nel giro di 3’, Paolo di Lallo e Gianluca Scardovi, altri due fischietti dalle capacità atletiche eccezionali.
Con il passare di altro tempo varcavano mano mano la linea dell’arrivo i tanti associati AIA in gara, tra cui il Componente Nazionale Alberto Zaroli, il Responsabile della Commissione Esperti Legali Valerio Di Stasio, l’ex Responsabile CAN D Carlo Pacifici, l’assistente italiano di USA ’94 Domenico Ramicone, l’arbitro di Serie A Marco Guida, insieme a tanti altri tra arbitri e assistenti, da quelli delle massime categorie a quelli degli ultimi corsi.
E mentre gli stanchi concorrenti a fine corsa si refrigeravano abbiamo raccolto il pensiero di Narciso Pisacreta, Vicepresidente dell’AIA e associato delle Sezione ospitante, Salerno: «Abbiamo fatto conoscere ai colleghi arbitri, provenienti da varie Sezioni d’Italia, la nostra città, bella e ospitale, grazie al nostro Presidente Sezionale Roberto Ronga e l’organizzatore Mauro Russo, che li hanno accolti e si sono adoperati anche per una visita turistica. Gli arbitri in gara hanno invece approfittato… per correre! Mediamente un direttore di gara in campo percorre 12 – 13 chilometri, pertanto il tragitto di 10 chilometri è stata la distanza… giusta! Hanno corso tutti insieme arbitri di Serie A, B, Lega PRO e dell’ultimo corso, ad evidenziare lo spirito associazionistico che li accomuna. Uno dei nostri fiori all’occhiello è stato il Componente nazionale Alberto Zaroli – ha concluso Pisacreta - che ha fatto anche un bel tempo. Complimenti a lui che mantiene alta anche da dirigente questo tipo di prestazione».
E il secondo avvicinato è stato proprio Zaroli: «Abbiamo vissuto un momento di aggregazione che ci ha permesso di condividere il piacere di correre. La corsa per me rappresenta tanto, in termini di approccio mentale alla vita. Quindi essere in questo contesto stupendo, con tanti amici, sotto il sole, in una città stupenda come Salerno, è un piacere, il piacere di sentirsi parte di un gruppo, e nel mio caso di essere orgoglioso di rappresentare anche il Comitato Nazionale non soltanto nei contesti ufficiali, non soltanto in una lezione tecnica, ma anche facendo sport e correndo insieme. E’ stato fantastico vedere in gara un arbitro di Serie A come Marco Guida al fianco di tanti ragazzi dell’Organo Tecnico Sezionale – ha concluso Zaroli - ma fantastico è il modo di fare associazione così, di essere orgogliosi di quello che facciamo insieme».
Altra dichiarazione raccolta, quella del Presidente della Sezione di Salerno, Roberto Ronca: «Siamo molto contenti di ospitare il secondo anno consecutivo la tappa della RefereeRUN. L’organizzazione è faticosa, però le soddisfazioni sono quelle di oggi, vedere 200 arbitri, provenienti da tutta Italia, che insieme fanno sport e si divertono. Ciò ricambia ampiamente ogni sforzo. E’ stato emozionante – ha concluso Ronca – vedere arbitri nazionali al fianco di ragazzi dell’ultimo corso che non hanno ancora fischiato, ma che hanno debuttato come arbitri correndo!».
Infine il commento del Presidente del CRA Campania, Virginio Quartuccio: «La Campania arbitrale fa passi da gigante. Questa manifestazione è stata organizzata nei minimi dettagli. Ho visto tutti determinati e concentrati, perché tutti hanno la consapevolezza che la preparazione atletica, nell’attività arbitrale, è indispensabile per dirigere una gara».
E’ seguita la cerimonia di premiazione della RefereeRUN. Sul palco antistante il Villaggio Eventi Alessandro Paone e Mauro Russo, che hanno consegnato, a conclusione della splendida giornata di sport e di festa, Coppe e riconoscimenti vari agli associati AIA che si sono distinti in corsa:

Categoria maschile Under 30
1° - Luca Ursano 33’20” – Sezione di Catanzaro
2° - Paolo Di Lallo 35’44” – Sezione di Torre Annunziata
3° - Gianluca Scardovi 36’23” – Sezione di Imola

Categoria maschile 30 - 44
1° - Antonio Paolillo 35’53” – Sezione di Cremona
2° - Rosario La Cerra 36’30” – Sezione di Battipaglia
3° - Stefano Soriani 38’:30” – Sezione di Ostia

Categoria maschile Over 45
1° - Silvio Alberti 36’13” – Sezione di Campobasso
2° - Raffaele Antonio Nannino 36’53” – Sezione di Avellino
3° - Carmine Pallotta 41’37” – Sezione di Matera

Categoria Femminile
1° - Emanuela Zaetta 44’40” – Sezione di Belluno
2° - Diana Maria Chis 46’06” – Sezione di Imola
3° - Chiara Leone 52’08” – Sezione di Salerno

Premio Speciale alla Sezione con più partecipanti giunti all’arrivo: Nocera inferiore

Prossima tappa della RefereeRUN a Tre Castagni, provincia di Catania, l’1 maggio 2018

In home page il vincitore Luca Ursano
In alto le prime tre classificate della categoria femminile
In gallery:
- un’immagine della corsa
- l’arrivo al traguardo di Marco Guida
- Narciso Pisacreta, Alberto Zaroli e Mauro Russo
- i vincitori della Categoria maschile 30 – 44
- i vincitori della Categoria maschile Over 45
- i Presidenti delle Sezioni partecipanti
- i partecipanti della Sezione di Nocera Inferiore

Supplemento on-line della rivista "L'Arbitro" (aut. Tribunale di Roma n. 499 del 01/09/1989)

Pagina precedente