Associazione Italiana Arbitri

100 anni: 1911-2011

Sito web ufficiale dell'Associazione Italiana Arbitri

Caruso: “Serve determinazione e cooperazione”

Marco Marinelli - 05/04/2018, 15:00

Sezione di Ancona
“Nella vita ognuno di noi costruisce obiettivi, guidato da ambizioni. È bene però che in questo percorso portate sempre con voi la giusta determinazione, senza quella non arriverete mai al vero traguardo. Non mollate mai, credete in voi stessi e lavorate quanto più possibile in squadra per scalare la vostra montagna”.
Una lezione interessante quella tenuta lo scorso 19 marzo presso la Sezione di Ancona da Marcello Caruso, Responsabile della Commissione Arbitri Nazionale Beach Soccer, appartenente alla Sezione di Lanciano.
Accolto dal presidente Angelo Galante, l’ospite è stato presentato alla folta platea di associati da un filmato di benvenuto, riepilogando così la carriera che lo ha portato ad essere nominato arbitro internazionale di beach soccer, per poi approdare al Settore Tecnico ed infine divenire responsabile della CAN BS.
Ringraziando il presidente e tutti gli associati dorici per il caloroso benvenuto, Marcello ha preso la parola focalizzandosi dapprima sull’importanza di svolgere le proprie attività con grande motivazione e su quanto è fondamentale lavorare in team.
“Senza l’aiuto di due validissimi collaboratori come Marco Buscema e Vincenzo Cascone, sarebbe estremamente difficile gestire un organico di 33 arbitri e 9 osservatori”, ha dichiarato Marcello, che aggiunge “Siamo una grande squadra”.
La serata è poi proseguita con dei filmati, grazie ai quali Marcello ha potuto analizzare le varie caratteristiche del Regolamento, coinvolgendo ed interpellando anche gli associati presenti in platea, in primis il presidente Galante, internazionale di futsal, sport abbastanza simile per dinamismo al calcio su sabbia.
A tal proposito sono stati chiamati in cattedra due arbitri marchigiani di beach soccer, Lorenzo Mancini e Fabio Organtini, con l’obiettivo di illustrare le principali differenze di questa disciplina con il gioco del calcio e del calcio a 5. Tra le numerose peculiarità, interessante è la specifica attenzione riservata alla rovesciata, gesto atletico molto spettacolare e particolarmente emblematico di questo sport.
Non è mancato infine il saluto del presidente Comitato Regionale Arbitri Marche Carlo Ridolfi, il quale ha ribadito l’importanza che il beach soccer sta sempre più assumendo all’interno dell’Associazione Italiana Arbitri, rivolgendo a Marcello l’augurio per la nuova stagione alle porte.
In conclusione di serata il presidente Galante ha consegnato un omaggio all’ospite, ringraziandolo a nome di tutti gli associati per l’interessante riunione tecnica.

Nella gallery: Marcello Caruso in un momento di lezione; il saluto del presidente CRA Ridolfi; l’omaggio del presidente sezionale Galante all’ospite; Caruso, Galante e Ridolfi con i due arbitri marchigiani in organico CAN BS.

Supplemento on-line della rivista "L'Arbitro" (aut. Tribunale di Roma n. 499 del 01/09/1989)

Pagina precedente