Associazione Italiana Arbitri

100 anni: 1911-2011

Sito web ufficiale dell'Associazione Italiana Arbitri

Pasqua sull’importanza del polo di allenamento

Salvatore Contraffatto - 13/03/2018, 19:23

Sezione di Catania
Continuando le interessanti esperienze che hanno già portato altri arbitri della massima serie nella Sezione di Catania, a rispondere all’invito del Presidente Cirino Longo e dell’assistente in Serie A Nino Santoro è stato questa volta Fabrizio Pasqua, della Sezione di Tivoli.
L’arbitro di Serie A, il 6 marzo, si è dapprima recato presso il polo di allenamento, dove ad attenderlo c’erano molti arbitri catanesi di tutte le categorie, ansiosi di conoscere Fabrizio e condividere con lui la seduta atletica, il quale si è dimostrato molto disponibile e ha dispensato consigli e aneddoti ai giovani che lo circondavano.
Terminato l’allenamento Fabrizio si è recato in Sezione, dove ha tenuto la programmata lezione interagendo con gli associati catanesi. Dopo le comunicazioni di rito del Presidente Longo, la visione di un video, che ha fatto conoscere alla platea la carriera dell’ospite, ha aperto ufficialmente la riunione tecnica.
Ricordato l’indimenticabile l’esordio in Serie A nella città etnea nel 2013 in Catania - Pescara, e i saluti ai tanti amici tra arbitri, assistenti e osservatori, Fabrizio ha voluto subito sottolineare l’importanza del polo di allenamento nella formazione e nella crescita di ogni arbitro. Un luogo in cui, oltre ovviamente a prepararsi atleticamente per le gare, ci si confronta, si raccontano le proprie esperienze e ci si stimola vicendevolmente a far bene; fondamentale è infatti allenarsi con “chi va più forte” per migliorarsi.
Lasciando molto spazio agli interventi dei colleghi, Fabrizio ha mostrato alcuni video che contenevano episodi delle gare da lui dirette, in cui si evidenziavano situazioni positive e aspetti che invece non erano stati gestiti al meglio. In chiusura, molto toccante è stato il racconto di quanto vissuto la domenica precedente a Genova quando, con le squadre quasi pronte per iniziare la gara Genoa - Cagliari, si era diffusa la notizia della morte del capitano della Fiorentina Davide Astori, che induceva tutte le parti a propendere per il rinvio dopo aver tributato, commossi, un lungo applauso allo sfortunato calciatore.
L’incontro si è chiuso con il Presidente che ha donato all’ospite una targa ricordo della serata. Fabrizio si è detto soddisfatto per la riuscita dell’evento, per poi dedicarsi alle numerose foto ricordo richieste dai ragazzi.

Supplemento on-line della rivista "L'Arbitro" (aut. Tribunale di Roma n. 499 del 01/09/1989)

Pagina precedente