Associazione Italiana Arbitri

100 anni: 1911-2011

Sito web ufficiale dell'Associazione Italiana Arbitri

Entusiasmo e folta partecipazione alla tappa barese della Referee Run

Mimmo Savino - 12/03/2018, 20:34

Grande partecipazione degli associati alla tappa pugliese della Referee Run, tenutasi durante l'evento della Deejay Ten, che ha visto correre per le strade del capoluogo pugliese ben oltre 12 mila persone. Oltre che per lo sport in generale, si è trattato di un momento importante per l’AIA, grazie alla partecipazione di tanti arbitri provenienti da ogni regione d'Italia. Infatti, sono stati circa 250 gli associati che hanno aderito all'iniziativa sportiva, che ha avuto inizio alle 10 da Corso Vittorio Emanuele II, alla presenza di tutti i personaggi del famoso canale radio.
L'organizzazione della tappa, perfettamente riuscita, è stata curata dalla Sezione di Bari con il Comitato Arbitri Puglia, sotto la direzione di Alessandro Paone, Coordinatore Eventi dell'AIA. Ad affiancare l’Associazione degli arbitri in questa storica terza edizione, anche la "FIDAL", la Federazione dell’Atletica leggera, e "RunCard", che ha fornito supporto e assistenza nell'organizzazione e nella gestione della manifestazione.
L'evento, che ha colorato le strade di Bari, ha visto la partecipazione di Maurizio Gialluisi, Componente del Comitato Nazionale dell'AIA; Giacomo Sassanelli, Presidente Comitato Arbitri Puglia; Nicola Favia, Presidente della Sezione di Bari e partecipante alla 10 km, chiusa in poco più di un'ora.
Proprio quest'ultimo, al termine della corsa, ha posto l'accento sull'importanza della stessa. "Ringrazio l'AIA per aver scelto Bari quale tappa della Referee Run - le parole di Nicola Favia - È stata una grande occasione di coinvolgimento e un forte momento di aggregazione: a volta per costruire rapporti, amicizie e relazioni bastano gesti semplici come questi; la strada, insomma, è quella giusta".
Tra le tante associazioni partecipanti alla gara, l'AIA ha ben figurato, avendo gli arbitri, riconoscibili dalla maglia tecnica ufficiale, registrato ottimi tempi. Di seguito, gli arbitri vincitori della tappa.
Per la Categoria Maschile Under 30, i primi tre classificati sono stati Chafiqi Ahmed della Sezione di Terni, Federico Odoradi della Sezione di Chieti e Gianluca Scardovi della Sezione di Imola.
Nella Categoria Maschile 30-44 anni ha vinto Alessio Schiavo della Sezione di Terni, seguito da Ronal Mento della Sezione di Seregno e Salvatore Antonio della Sezione di Moliterno.
Nella Categoria Maschile Over 45 ha vinto Agostino Spadaro della Sezione di Catania, seguito da Carmine Pallotta della Sezione di Matera e da Francesco Petrone della Sezione di Crotone.
Infine nella Categoria Femminile ha vinto Veleda Valente della Sezione di Ostia, seguita da Diana Maria Chis della Sezione di Imola. Al terzo posto un ex aequo tra Margherita Perrucci e Marta Julia Kapela della Sezione di Matera.
Un riconoscimento speciale è andato anche alla Sezione di Nocera Inferiore, che ha portato al traguardo il maggior numero di atleti.

Supplemento on-line della rivista "L'Arbitro" (aut. Tribunale di Roma n. 499 del 01/09/1989)

Pagina precedente