Associazione Italiana Arbitri

100 anni: 1911-2011

Sito web ufficiale dell'Associazione Italiana Arbitri

Il 2018 inizia con il raduno di metà campionato

Arturo D'Orsogna - 12/01/2018, 19:30

CRA Abruzzo
Il primo impegno ufficiale del 2018 del Comitato Regionale Arbitri Abruzzo, è coinciso con il raduno di metà campionato, riservato ad arbitri, assistenti ed osservatori dei due massimi campionati regionali di calcio, l’Eccellenza e la Promozione.
L’evento, organizzato dal Presidente Angelo Martino Giancola nel capoluogo regionale abruzzese, si è tenuto venerdì 5 gennaio in una giornata caratterizzata dapprima al mattino da una riunione tenuta dal CRA tra i Componenti regionali ed i Presidenti delle otto sezioni abruzzesi e poi dal raduno che ha preso il via subito dopo pranzo. Momento questo davvero importante e fondamentale per preparare la seconda parte di Stagione e per gettare le basi per la prossima. Il Vice CRA Fabrizio Lanciani ha analizzato con l'ausilio delle slide l'andamento tecnico delle sezioni con particolar riferimento ai numeri, il tutto per poter capire come e dove lavorare meglio per permettere ai ragazzi dei rispettivi organi tecnici sezionali di transitare in regione. Sono stati messi in paragone tra loro i lavori che in questi primi mesi di campionati hanno contraddistinto le otto sezioni.
Davvero un momento formativo, con il Presidente Giancola che ha lanciato un messaggio molto chiaro: “Dovete far crescere i ragazzi, per poterli transitare al CRA. È vostro dovere permettere a questi ragazzi di cimentarsi in Regione. Se questi passaggi scarseggiano a rimetterci sono coloro che ambiscono al traguardare l'obiettivo nazionale, che si tratti di arbitri, di assistenti, di arbitri di futsal e di osservatori”.
Al pomeriggio i primi a radunarsi presso il Campo di atletica leggere di Piazza d’Armi de L’Aquila, sono stati gli arbitri di eccellenza e promozione ed i quattro Talent del Progetto Talent e Mentor, i quali sotto l’attento controllo del Presidente Giancola e del Componente Angelo Pasqua, hanno sostenuto le prove atletiche di rito a distanza di meno di due settimane dall’Athletic Day regionale tenutosi il 23 dicembre.
Gli assistenti e gli osservatori, si sono incontrati presso un hotel cittadino sede dell’evento, dove ad accoglierli vi erano i Componenti responsabili dei vari moduli. Gli assistenti infatti si sono riuniti in aula con il Vice Presidente del CRA Lanciani, il Componente responsabile degli assistenti Alberto D’Alberto ed il Componente Fabio Cardarelli, i quali hanno tenuto una lezione tecnico didattica utilizzando dei filmati delle gare del campionato di Eccellenza ed analizzando i fuorigioco e la collaborazione tra arbitri ed assistenti.
Gli osservatori in un’altra aula distinta si sono incontrati con il Componente responsabile Nicola Molino ed il Segretario del CRA Massimiliano Zappacosta, i quali hanno tenuto una riunione incentrata sui temi del colloquio di fine gara e del valore del peso di ogni singolo episodio sulla valutazione finale da assegnare al collega visionato.
Sia gli assistenti che gli osservatori nel corso delle riunioni hanno sostenuto i quiz tecnici regolamentari.
Anche gli arbitri una volta terminate le prove atletiche e raggiunto l’hotel sono stati sottoposti dal Componente del Settore Tecnico Pietro Feliciani ai test tecnici. A metà pomeriggio, dopo un ricco buffet per ricaricare le pile, tutti i partecipanti si sono ritrovati insieme per una analisi approfondita su quanto accaduto durante il girone di andata. Ne è scaturito un interessante dibattito tra arbitri, assistenti ed osservatori, che, con il supporto di alcuni filmati commentati dagli stessi, ha permesso a tutti i presenti di presentarsi ai nastri di partenza del girone di ritorno con le idee ancora più chiare e con una fame che, si prevede, renderà le prestazioni di assoluto livello.

Supplemento on-line della rivista "L'Arbitro" (aut. Tribunale di Roma n. 499 del 01/09/1989)

Pagina precedente