Associazione Italiana Arbitri

100 anni: 1911-2011

Sito web ufficiale dell'Associazione Italiana Arbitri

Marinelli: “Non bisogna mai mollare di fronte ai fallimenti”

Diana Chis - 06/12/2017, 09:00

Sezione di Imola
L’ultima riunione della Sezione di Imola ha visto la partecipazione di Livio Marinelli, arbitro CAN B della Sezione di Tivoli, accompagnato dal Componente del Comitato Nazionale Michele Conti. L'incontro rientra tra quelli programmati dal Comitato Nazionale per far incontrare arbitri e dirigenti nazionali con le sezioni.
Un evento speciale per gli arbitri imolesi, cominciato nel tardo pomeriggio con una seduta di allenamento presso il polo sezionale sotto la guida di Marinelli, alla quale hanno preso parte numerosi giovani arbitri a disposizione dell’organico sezionale.
Nella successiva riunione tecnica, aperta dal Presidente Luca Marzari, è stato rilevato il grande entusiasmo emerso nella seduta di allenamento, confermato dal record di partecipanti, auspicando che tale trend possa essere confermato nelle prossime sedute.
“Siete una delle sezioni più belle e giovani d’Italia”, ha esordito nella sua introduzione Michele Conti, complimentandosi con il presidente Marzari per la nutrita e vivace partecipazione e per il lavoro di tutti i giorni.
Il microfono è poi passato a Marinelli, il quale ha condiviso con la platea le esperienze più difficili che lo hanno aiutato ad essere l’arbitro che ora è, fresco d’esordio nella massima serie. “Bisogna trovare il positivo in ogni situazione difficile – ha esordito l’arbitro nazionale – non bisogna mai mollare di fronte ai fallimenti”. Poi ha proseguito trattando aspetti comportamentali: “L’arbitro dev’essere umile, consapevole del ruolo che va a svolgere la domenica in campo. E non solo”. Ha poi insistito molto sul “fare le cose semplici, fare un passo alla volta; ci vuole tempo e pazienza per ottenere delle soddisfazioni. Sfruttare l'esperienza e la competenza di chi ne sa più di noi – ha ancora insistito Livio – chiedere aiuto e confrontarsi: non è un segno di debolezza, anzi di maturità!”.
La serata si è conclusa con la proiezione di un video montato in tempo reale con le immagini della giornata, dall’allenamento alla riunione. A chiudere i lavori, infine, la consegna a Marinelli di un omaggio da parte della Sezione; Livio ha ricambiato donando agli arbitri imolesi una sua divisa.

Supplemento on-line della rivista "L'Arbitro" (aut. Tribunale di Roma n. 499 del 01/09/1989)

Pagina precedente