Associazione Italiana Arbitri

100 anni: 1911-2011

Sito web ufficiale dell'Associazione Italiana Arbitri

I Talent tornano al lavoro dopo l’avventura di Coverciano

Cristiano Carriero e Luca Alberti - 04/12/2017, 17:00

CRA Marche
Dopo l’esperienza di due giorni al Centro Tecnico Federale di Coverciano, Mentor e Talent della regione Marche si sono trovati nuovamente insieme.
La giornata è iniziata al campo del polo della sezione di Fermo a Marina Palmense dove il mentor Luca Albertini ha guidato il gruppo per un allenamento di rifinitura prima delle gare del weekend che attendevano i ragazzi.
Dopo una corsetta di riscaldamento e il dovuto stretching, l’allenamento si è sviluppato con esercizi attivanti e andature, per proseguire con scatti sui 20 e 30 metri. Un paio di giri finali hanno sancito la fine dell’allenamento durante il quale, ovviamente, non sono mancati né momenti di confronto né tantomeno risate e chiacchiere. Sono state scattate foto sia durante la seduta sia, approfittando della location, foto con vista mare.
La giornata insieme è proseguita presso la sede della sezione arbitri di Fermo.
Dopo una visione panoramica su come è stato vissuto fino ad ora il Progetto Talent&Mentor da parte dei ragazzi, ha preso parola Luca Albertini facendo il sunto su quanto raggiunto fino ad ora e sui nuovi obiettivi da porsi.
Non poteva mancare ovviamente una carrellata di video per analizzare episodi e tenere una lezione tecnica su argomenti quali fuorigioco e DOGSO.
Giornate come queste sono fondamentali perché, come hanno detto al Centro Tecnico Federale, “il talento è fragile, ha bisogno di essere non solo scoperto, ma protetto e aiutato a diventare forte”.
Sicuramente il gruppo è tornato a casa più unito, coeso, consapevole di essere una squadra, in campo e fuori, contraddistinta da quei punti indicati due settimane fa a Coverciano: tecnica, etica, organizzazione e umanizzazione.

Supplemento on-line della rivista "L'Arbitro" (aut. Tribunale di Roma n. 499 del 01/09/1989)

Pagina precedente