Associazione Italiana Arbitri

100 anni: 1911-2011

Sito web ufficiale dell'Associazione Italiana Arbitri

Riunione tecnica con il Presidente regionale Luigi Stella

Matteo Moncalvo - 11/10/2017, 10:00

Sezione di Collegno
Lo scorso 28 settembre la Sezione di Collegno ha avuto il piacere di avere come ospiti in riunione il Presidente del Comitato Regionale Arbitri del Piemonte-Valle d'Aosta Luigi Stella di Torino, il Vice Presidente del CRA Guido Falca di Pinerolo ed i Componenti del CRA Riccardo Bucchino di Torino e Mario Pellegatta di Collegno.
Nell’Auditorium di Viale Radich a Grugliasco, dopo le presentazioni la riunione è iniziata con uno spazio chiamato “L’angolo del Regolamento”: in ogni riunione di quest’anno infatti il Presidente Bruno Surace e il Consiglio Direttivo somministreranno a tutti gli associati presenti dei video-quiz a risposta multipla, per abituarsi a vedere le immagini e decidere in pochi secondi e per poter sempre ripassare il Regolamento e fare una parte tecnica. L’iniziativa è stata apprezzata e probabilmente verrà estesa anche alle altre Sezioni.
Ha preso poi la parola il Presidente del CRA Luigi Stella, presentando la sua “squadra” composta da persone che hanno avuto tutte un’esperienza Nazionale. Luigi si è poi soffermato sulle novità apportate quest’anno: l’invio del voto nelle relazioni di tutti gli arbitri regionali (iniziativa a livello Nazionale) e le confidenziali, ovvero delle annotazioni e delle considerazioni da parte dell’Organo Tecnico sulle prestazioni arbitrali, che devono essere viste come uno strumento formativo e non punitivo e accettate con serenità. L’arbitro infatti vive alla costante ricerca di equilibrio, e non sarebbe saggio abbattersi dopo una prestazione negativa o esaltarsi per un successo.
Il Presidente Stella ha poi presentato i progetti Talent/Mentor, a livello regionale e sezionale: i Talent/Mentor CRA, gli Junior Talent, le Women Talent, gli osservatori Talent e gli assistenti Talent.
Luigi ha preferito dedicare questa lezione agli aspetti comportamentali piuttosto che alla tecnica, che comunque ritiene fondamentale ed è la base dell’arbitraggio. Il Presidente ha chiesto a nome di tutto il CRA in primo luogo fiducia nel loro operato, in secondo luogo di fare sistema: un modo per fare sistema è confidarsi sempre col proprio Presidente di Sezione. Allo stesso tempo il CRA garantisce coerenza e professionalità. La cosa fondamentale è non lasciare mai soli i Dirigenti: il supporto e la fiducia da parte degli associati è necessaria per far sì che si lavori bene e con serenità a livello dirigenziale.
Luigi ha poi asserito che ogni arbitro deve avere passione e sofferenza, ma sempre orientate alla tecnica! Infatti, essendo un’Associazione di Arbitri, la conoscenza del Regolamento, la tecnica e la competenza sono le fondamenta che devono essere possedute o acquisite.
Luigi Stella ha concluso la riunione con un ricordo di Stefano Farina, che fino alla fine si è interessato e preso cura dei suoi arbitri, dimostrandosi esempio per tutti di serietà, passione e dolcezza.

Supplemento on-line della rivista "L'Arbitro" (aut. Tribunale di Roma n. 499 del 01/09/1989)

Pagina precedente