Associazione Italiana Arbitri

100 anni: 1911-2011

Sito web ufficiale dell'Associazione Italiana Arbitri

Il Raduno precampionato con ospite Giancarlo Perinello

Dario Merante - 11/10/2017, 09:00

CPA Bolzano
Con i nastri di partenza della nuova Stagione alle porte, è tempo di raduno anche per gli arbitri, assistenti e osservatori del Comitato Provinciale di Bolzano. Anche quest’anno, come consuetudine, l’incontro è avvenuto presso il Soggiorno Militare Montano a Colle Isarco nei pressi di Vipiteno.
Le attività sono iniziate alle ore 8:30 di sabato per i test atletici, in seguito sono stati formati i gruppi Arbitri e quello Assistenti e sono state impartite sul campo le disposizioni, in più sono stati fatti alcuni allenamenti specifici per le due categorie.
Dopo pranzo alle 14:30 ci si è ritrovati nella sala cinema con l’apertura del raduno per arbitri e assistenti, a dare il benvenuto a tutti i presenti è stato il Presidente Rosario Lerro “quest’anno sono particolarmente soddisfatto perché non abbiamo avuto nessun rientro di arbitri e assistenti dagli Organi Tecnici Nazionali. Sono presenti qui al raduno due componenti del Settore Tecnico: Agosto Alessandra della sezione di Trieste e Valentino Menegoz della sezione di Pordenone che ci offriranno il loro supporto per la spiegazione della nuova Circolare 1”.
In giornata è arrivato sul luogo del raduno un graditissimo ospite, il Componete Nazionale Giancarlo Perinello che in serata ha voluto subito fare un breve saluto a tutti: “Stasera, stando qui con voi, ho avuto l’impressione positiva di avere tanti arbitri di qualità, sotto la guida di un comitato che ha la nostra completa approvazione e fiducia. Lavoriamo, ma soprattutto divertitevi, divertitevi, divertitevi, però date anche un discorso di qualità, siete già un gruppo selezionato e che quindi deve garantire la giusta qualità tecnica e professionalità. Porgo i saluti del presidente Nazionale Nicchi e vi auguro di trascorrere un buon raduno insieme.” Successivamente hanno preso la parola i Presidenti delle due Sezioni di Merano e Bolzano, Michele Volpato e Mirco Iacopetti, porgendo i propri saluti.
Il secondo giorno di raduno è iniziato alle 8:30 con la nuova Circolare 1, spiegata dai due relatori del Settore Tecnico. A seguire Test tecnici/associativi e relativi commenti sui risultati per arbitri e assistenti.
Alle 12 c’è stato l’intervento degli Illustri ospiti per la ricorrenza del 5° anniversario della Costituzione del CPA di Bolzano: L’assessore della Città di Bolzano Sandro Repetto, Walter Baumgartner Presidente dell’ Fc Sudtirol e Vice Presidente della Lega Pro, Vincenzo Resh del comitato provinciale AIAC e Paul Georg Tappeiner Presidente della FIGC di Bolzano. Questa l’introduzione del Presidente Lerro: “Ho ancora il ricordo indelebile di quando venni chiamato in fretta e furia per dirigere il neo CPA di Bolzano, ho subito risposo di si, senza pensarci su due volte. Sapevo benissimo che c’era tantissimo da lavorare e che si sarebbe iniziato da zero, non avevamo nulla, né una sede, né una scrivania, per farla breve neanche una semplice penna. Ma la passione che ho per l’Associazione e verso di voi è così grande che mi hanno fatto superare, in questi anni, ostacoli e prove che sembravano insuperabili. Ovviamente non posso che ringraziare infinitamente i miei primi componenti che hanno profuso il massimo impegno per supportarmi al massimo e avviare un progetto di crescita.”
Il raduno si appresta quindi alla chiusura dei lavori con il saluto dei componenti del Settore Tecnico Agosto Alessandra e Menegoz Valentino, soddisfatti per la calorosa accoglienza, il lavoro svolto e l’attenzione e la professionalità dimostrata da tutti i partecipanti.
Chiude il Raduno il Componente Nazionale Giancarlo Perinello “Un saluto dal Presidente Nicchi e da tutti i componenti del Comitato Nazionale, a tutte le autorità intervenute. Permettimi un’osservazione sui due momenti di questa giornata: i cinque anni del Comitato Provinciale e sui lavori svolti in questi due giorni di raduno. Per quanto riguarda il CPA di Bolzano, oggi dopo 5 anni io posso dire che di cose da fare ancora ce né, sicuramente è stato fatto un grandissimo lavoro che ha anche portato a buoni risultati. Il compito e l’obiettivo è quello di crescere ancora in numero e in qualità. Ragazzi sono molto contento che ad oggi non c’è nessuna differenza tra voi e i ragazzi degli altri CRA nazionali, cosa che farò presente al Presidente Nazionale. La competenza, la voglia e la professionalità sono le stesse. Pensate in grande. Quello che Michele Volpato ha detto (Nessun sogno è troppo grande…) e che ho ribadito ieri è la pura verità, tra di voi c’è chi si diverte e va benissimo l’ho anche detto ieri, il divertimento è fondamentale. Ma c’è anche chi ha voglia di emergere, chi ha fame, questa per voi deve anche essere una competizione sportiva pulita, in cui il migliore raggiunge il traguardo della CAI o della Serie D per gli assistenti. Iniziate la Stagione con la convinzione di fare un grande Campionato e cominciate a pensare di volerlo vincere, come diceva Herrera prima di entrare in capo “andiamo a vincere!” e ha chi gli diceva che esiste anche la sconfitta rispondeva “no, la sconfitta fa parte dello sport e bisogna accettarla!” Questo per dire che quando si inizia una gara bisogna avere la convinzione e mentalità di vincerla, e se poi arriva la sconfitta pazienza, l’importante è averci provato con tutte le proprie forze. Grazie a tutti e buon Campionato!”.

Supplemento on-line della rivista "L'Arbitro" (aut. Tribunale di Roma n. 499 del 01/09/1989)

Pagina precedente