Associazione Italiana Arbitri

100 anni: 1911-2011

Sito web ufficiale dell'Associazione Italiana Arbitri

L’aspetto motivazionale leitmotiv del raduno di inizio campionato

Paolo Vilardi - 14/09/2017, 17:00

CRA Calabria
Tre giorni di raduno precampionato, dall’8 al 10 settembre, trascorsi insieme al Componente del Comitato nazionale Alberto Zaroli, sul suggestivo altopiano della Sila cosentina, a Camigliatello Silano. Il leitmotiv dello stage è stato l’aspetto motivazionale, credere nelle proprie potenzialità, avere alta capacità di resilienza nei momenti bui, quindi perseverare nell’obiettivo stagionale.
Arbitri e assistenti di Eccellenza e Promozione, direttori di gara di Prima Categoria e osservatori arbitrali del Comitato regionale della Calabria, dopo questo importante appuntamento tecnico sono pronti ad affrontare la nuova stagione.
Per il Settore Tecnico sono stati presenti Ugo Pirrone di Catania, Leonardo Siragusa di Palermo e Domenico Archinà del Modulo Perfezionamento tecnico e Domenico Maio del Modulo Regolamento; a portare il proprio saluto il Vice – Responsabile Macroregione Sud Francesco Milardi.
In apertura, nel pomeriggio del primo giorno, il saluto del Componente nazionale Zaroli e del Presidente del CRA Franco Longo. A seguire il Settore tecnico ha illustrato le novità regolamentari del calcio, contenute nella Circolare 1. A ruota ha somministrato i test interattivi sul Regolamento del calcio e associativo.
Dopo cena i convocati sono stai divisi, dipendentemente dal ruolo, in due gruppi di lavoro. I direttori di gara si sono confrontanti, attraverso l’analisi di alcuni video di gare dagli stessi dirette nella scorsa stagione, sugli aspetti comportamentali e tecnici della prestazione arbitrale. Gli assistenti hanno diversificato le medesime argomentazioni in base al loro ruolo e hanno altresì trattato la Regola 11, il fuorigioco.
L’indomani mattina, Paolo Perri, Referente atletico, con grafici alla mano, ha reso noto i suoi studi al culmine di un monitoraggio, tramite un GPS, dei direttori di gara della massima categoria regionale durante la prestazione; particolarmente interessanti a fini didattici sono state le modalità di spostamento in campo.
A seguire, attraverso il confronto moderato dai Componenti regionali Pino Mandaradoni e Giampaolo Bianchi, sono state trattate le risultanze dei due gruppi di lavoro; a pro dell’uniformità di giudizio sono stati chiariti tutti i dubbi. La riunione mattutina è terminata dopo aver trattato altre importanti argomentazioni, la collaborazione arbitro – assistenti e il briefing pre gara.
Interessante e mirato a trasmettere carica motivazionale l’intervento di Silvio Sangineto, un ragazzo di Paola invitato da Franco Longo al raduno, che ha raccontato la propria esperienza lavorativa, ritenuta un validissimo esempio per i convocati: Silvio è un ingegnere informatico, che superando tutti gli ostacoli è riuscito a realizzarsi, senza mai abbattersi, fino a raggiungere il grande sogno, lavorare nell’area industriale della Silicon Valley, in California, rinomato parco tecnologico e scientifico.
A ruota, sullo stesso filo conduttore, il Componente nazionale Alberto Zaroli ha invitato gli arbitri ad essere ambiziosi, nell’attività arbitrale così come nella quotidianità, credendo caparbiamente nei propri mezzi, senza mai rinunciare.
Il Presidente regionale Longo ha posto l’accento sulla comunicazione pre gara tra arbitri e calciatori e dirigenti, attuando una serie di comportamenti distensivi, mirati a cercare il consenso già nella semplice e tranquilla fase di presentazione iniziale.
Sempre sabato hanno portato i propri saluti il Presidente regionale LND, Saverio Mirarchi, e il Presidente regionale degli Allenatori Raffaele Pilato.
Ha concluso la tra giorni di raduno la riunione con gli osservatori arbitrali e con gli arbitri di Prima categoria. Il responsabile dei primi, il Componente regionale Francesco Musolino, ha illustrato, tra i vari argomenti, le modalità di valutazione dei visionati, cercando di percepirne le peculiarità. Per la Prima categoria sono intervenuti i due responsabili, il Vice Presidente regionale Giuseppe D’Amelio e il Collaboratore CRA Francesco Nocella, che hanno trattato la prevenzione e l'aspetto comportamentale, argomenti molto importanti per questo gruppo di arbitri in fase di maturazione.

In alto una foto di gruppo. In gallery: Franco Longo e Silvio Sangineto; Francesco Nocella; Alberto Zaroli e Franco Longo; Giuseppe D’Amelio; seguono altre foto di gruppo

Supplemento on-line della rivista "L'Arbitro" (aut. Tribunale di Roma n. 499 del 01/09/1989)

Pagina precedente