Associazione Italiana Arbitri

100 anni: 1911-2011

Sito web ufficiale dell'Associazione Italiana Arbitri

Al via il raduno di inizio campionato degli arbitri della CAN 5

Lorenzo De Robertis - 02/09/2017, 21:59

Primo giorno di lavoro presso il centro tecnico di Sportilia per gli arbitri a disposizione della CAN 5, il cui Responsabile è Angelo Montesardi.
Nel corso della settimana a Sportilia, oltre ai giovani arbitri da poco immessi in organico e presenti per questa tre giorni di “full immersion”, si alterneranno il secondo gruppo con gli arbitri più esperti ed infine gli osservatori arbitrali.
Emozionante in apertura del raduno il ricordo che Montesardi ha voluto dedicare al compianto Stefano Farina che una volta, intervenendo proprio ad un Raduno del C5 a Tivoli disse: «Non bastatevi mai!». E la frase di Stefano Farina è stata il filo conduttore del discorso introduttivo dello stage: «Cercate sempre di dare il massimo – ha detto Montesardi - cercate di migliorare, sfruttate tutte le opportunità che la nostra Associazione ci concede. I nostri Raduni – ha proseguito - servono per armonizzare i nostri criteri valutativi, per imparare a stare insieme, servono a fare squadra. Vogliamo formare uomini e donne prima che arbitri e saremo sempre pronti a difendervi in caso di un vostro errore sul terreno di gioco, ma sui comportamenti saremo inflessibili».
La presentazione della CAN 5, con molti elementi confermati rispetto alla passata stagione, e con l’inserimento di solo due nuovi Componenti, Francesco Peroni ed Ettore Quarti, ha di fatto aperto il vero e proprio lavoro tecnico.
Nel corso del pomeriggio i ragazzi, suddivisi in due gruppi, hanno svolto un lavoro atletico di scarico sotto la supervisione dei preparatori atletici presenti a Sportilia.
Al rientro in aula sono state impartite le disposizioni tecniche generali e le disposizioni organizzative inerenti le varie fasi che precedono e seguono la gara.
Francesca Muccardo, Coordinatrice per il Calcio a 5 del Settore Tecnico dell’AIA che parteciperà ai lavori del raduno, dopo aver portato il saluto del Responsabile Alfredo Trentalange, ha esortato i ragazzi di sfruttare al massimo questi giorni di lavoro per accrescere al massimo le loro conoscenze.
Una intensa ed interessante disamina di filmati ed episodi è stata poi utilizzata dal Responsabile Montesardi per analizzare e commentare varie situazioni di gioco che si sono verificate nella scorsa stagione sportiva. Una metodologia didattica che ha coinvolto in maniera attiva i ragazzi ponendoli di fronte a reali situazioni e che ha sviluppato un confronto molto costruttivo.
In serata un “focus” dedicato ai 51 arbitri neo immessi in organico e poi il lavoro prosegue con suddivisioni di ambito regionale.

Il alto il Responsabile della Commissione Angelo Montesardi. In gallery il ricordo di Stefano Farina, Francesca Muccardo del Settore Tecnico, l’aula durante la lezione tecnica, alcuni momenti del lavoro atletico sul terreno di gioco.

Supplemento on-line della rivista "L'Arbitro" (aut. Tribunale di Roma n. 499 del 01/09/1989)

Pagina precedente