Associazione Italiana Arbitri

100 anni: 1911-2011

Sito web ufficiale dell'Associazione Italiana Arbitri

Concluso il raduno CAN D a Sportilia, tutti pronti per la nuova Stagione

Lorenzo De Robertis - 26/08/2017, 09:00

Si è concluso a Sportilia il Raduno precampionato della CAN D. La Commissione guidata dal Responsabile Matteo Trefoloni ha tenuto una sei giorni di lavori nel Centro Tecnico nelle montagne forlivesi, una settimana dedicata a momenti specifici di formazione per gli Osservatori Arbitrali, per gli Assistenti Arbitrali e naturalmente per gli Arbitri. A più riprese, nei suoi interventi, Trefoloni ha espresso la convinzione di avere a disposizione un valido gruppo di elementi e di essere certo che la stagione sportiva che è alle porte sarà indubbiamente foriera di soddisfazioni ad altissimo livello. Il campionato CAN D è un campionato di estrema difficoltà, che tocca realtà territoriali estremamente diverse fra di loro e rappresenta per gli Arbitri e per gli Assistenti uno snodo importante nel loro momento crescita. “Per superare le difficoltà che inevitabilmente incontrerete sul vostro cammino – ha più volte ribadito Trefoloni – sarà necessario ampliare il concetto di “fare squadra”, occorrerà “essere forti”, determinati e decisi”.
Nel corso della settimana i circa 700 Associati che fanno parte dell’Organico, grazie all'apporto del Settore Tecnico dell’AIA, sono stati aggiornati circa le novità contenute nella Circolare n. 1 e sottoposti ai prescritti test tecnici regolamentari. Importanti i momenti dedicati alla cura della parte atletica con specifici lavori sui terreni di gioco di Sportilia, a cura dello staff dei preparatori, a cui sono seguiti momenti di verifica dello stato di forma mediante l’effettuazione dei test atletici.
La giornata finale del Raduno è stata impreziosita dalla presenza del Presidente dell’AIA Marcello Nicchi.
La CAN D è numericamente un gruppo importante, la Commissione è indubbiamente composta da veri e propri formatori che, ognuno per le proprie competenze e nei ruoli assegnati, sarà certamente in grado di contribuire alla crescita delle speranze arbitrali di domani.

Nella foto di copertina il Responsabile della Commissione Matteo Trefoloni, nelle altre foto alcuni momenti del Raduno

Supplemento on-line della rivista "L'Arbitro" (aut. Tribunale di Roma n. 499 del 01/09/1989)

Pagina precedente