Associazione Italiana Arbitri

100 anni: 1911-2011

Sito web ufficiale dell'Associazione Italiana Arbitri

Arbitri CAN D in raduno a Sportilia, test atletici e lezioni in aula

Lorenzo De Robertis - 23/08/2017, 21:30

La giornata a Sportilia è iniziata molto presto. Di buon’ora gli Arbitri in Organico a disposizione della Commissione guidata da Matteo Trefoloni si sono ritrovati su uno dei campi di gioco per l’effettuazione dei test atletici. I preparatori atletici hanno suddiviso in cinque gruppi i 180 Arbitri presenti sottoponendoli al test di velocità sui 40 metri e lo “YoYo Intermittent Recovery Test”, un test specifico che serve a misurare la capacità di recupero durante sforzi atletici progressivamente crescenti.
Al ritorno in aula gli Arbitri hanno potuto assistere ad una interessantissima lezione tenuta dalla Dott.sa Eva Iorio, Neuropsicologo, Psicologo dello Sport e Mental Coach, che ha presentato i risultati della ricerca condotta sugli Arbitri ed Assistenti della CAN A e CAN B sulla “Cecità da disattenzione”. Chiara ed esaustiva la spiegazione circa la difficoltà per il cervello umano comprendere, a pieno, in determinate situazioni, gli stimoli ambientali.
Subito dopo la pausa pranzo il rito della foto di gruppo. Tutti assieme con la Commissione nell’anfiteatro di Sportilia.
Gli arbitri sono stati poi suddivisi in tre gruppi, a seconda dell’appartenenza in organico, per un lavoro dedicato alle diverse sensibilità, per poi ritornare tutti insieme in aula per l’effettuazione di alcuni video test relativi al “fallo di mano”.
Il Responsabile della CAN D Matteo Trefoloni ha poi condotto un momento di “focus” su alcuni concetti fondamentali con cui gli Arbitri si dovranno continuamente confrontare nel corso della prossima stagione sportiva: controllo, personalità, concentrazione, capacità di saper leggere la gara. Secondo Trefoloni gli arbitri dovranno essere bravi ad aumentare le proprie capacità di “difendere le proprie gare” e di “difendere le proprie decisioni”.
Nel tardo pomeriggio ancora sul campo da gioco per un lavoro di defaticamento muscolare condotto, come di consueto, dai preparatori atletici.
La giornata si è chiusa con una sessione plenaria nel corso della quale si è proceduto alla correzione dei video test effettuati nel pomeriggio.

Nella foto di copertina il gruppo degli Arbitri CAN D, alcuni momenti dei test atletici, la Dott.ssa Eva Iorio durante la sua lezione, altri momenti di lavoro atletico.

Supplemento on-line della rivista "L'Arbitro" (aut. Tribunale di Roma n. 499 del 01/09/1989)

Pagina precedente