Associazione Italiana Arbitri

100 anni: 1911-2011

Sito web ufficiale dell'Associazione Italiana Arbitri

Prosegue a Sportilia il Raduno della CAN D

Lorenzo De Robertis - 20/08/2017, 22:00

Seconda giornata di intenso lavoro per la Commissione CAN D riunita a Sportilia per il raduno precampionato. Mattinata dedicata ad approfondire con gli Osservatori Arbitrali alcune tematiche emerse nei lavori della giornata precedente. Il Coordinatore dei 171 Osservatori, Gianmario Cuttica, insieme ai suoi collaboratori Salvatore Marano e Silvia Tea Spinelli, nei loro interventi hanno inteso porre dei “focus” precisi sia sulle principali disposizioni pratiche sia sui temi relativi alla precisa stesura della relazione arbitrale. Interessanti i passaggi in cui si è posto a confronto alcuni episodi verificatisi nella scorsa stagione sportiva alla rispettiva relazione dell’Osservatore.
Il Responsabile della Commissione Matteo Trefoloni ha mostrato una interessantissima serie di filmati cercando di stimolare la discussione e allo stesso tempo fissando ed esemplificando concetti chiave quali lo spostamento, la collaborazione fra i vari componenti del team arbitrale, la postura e il tempismo nel reagire prontamente alle varie situazioni di gioco. Nel concludere i lavori del raduno Osservatori CAN D, Matteo Trefoloni ha esortato tutti a cercare di sforzarsi di “fare squadra”, a sentirsi liberi di valutare le prestazioni dei ragazzi con molto amore ed attenzione e di collaborare tutti assieme per favorire al massimo la crescita dei giovani arbitri. Nella tarda mattinata sono giunti a Sportilia i 180 Assistenti del primo gruppo che, grazie al perfetto lavoro della Segreteria CAN D, coordinata da Enrico De Julis, hanno potuto espletare in brevissimo tempo tutte le varie formalità burocratiche e ricevere le nuove divise ed il rinnovato materiale tecnico per gli allenamenti. Nel pomeriggio l’illustrazione della Circolare n. 1, esposta con chiarezza e dovizia di particolari dal Responsabile del Modulo Perfezionamento tecnico del Settore Tecnico AIA, Vincenzo Meli, ha anticipato l’effettuazione dei test tecnici. Nel tardo pomeriggio i lavori sono proseguiti sui due campi del Centro tecnico di Sportilia dove gli Assistenti, seguiti dallo staff dei preparatori atletici, dai medici e dai fisioterapisti, coordinati da Francesco Milardi del Settore Tecnico AIA, hanno prima svolto un breve lavoro di scarico atletico e poi la prima parte dei prescritti test atletici.

Nella foto di copertina la Commissione CAN D. Nelle altre foto il Coordinatore degli Osservatori Gianmario Cuttica, lo staff della segreteria, alcuni momenti dei test atletici, una parte dello staff dei preparatori, medici e fisioterapisti.

Supplemento on-line della rivista "L'Arbitro" (aut. Tribunale di Roma n. 499 del 01/09/1989)

Pagina precedente