Associazione Italiana Arbitri

100 anni: 1911-2011

Sito web ufficiale dell'Associazione Italiana Arbitri

Stage estivo in altura per arbitri e assistenti

Arturo D'Orsogna - 09/08/2017, 10:05

CRA Abruzzo
Una settimana ricca di emozioni e fatica quella che hanno vissuto gli arbitri e gli assistenti regionali. La location scelta è stata Rovere, provincia di L’Aquila, bellissimo borgo rurale situato a 1400 metri tra i comuni di Ovindoli e Rocca di Mezzo. Quartier generale lo Sporting Alba Hotel.
Per la prima volta anche gli assistenti, gli arbitri di Futsal e gli arbitri di Prima categoria per volontà della Commissione hanno partecipato per tre giorni al raduno aperto dagli arbitri di Eccellenza e Promozione lunedì 24 luglio.
Dopo l’apertura ufficiale, avvenuta in aula alla presenza di tutta la commissione, dei referenti e dei collaboratori, nel pomeriggio, così come nei quattro giorni successivi, doppia seduta di allenamento agli ordini del nuovo Referente atletico Alberto Colonna. Dopo le sedute pomeridiane, spazio alla tecnica con visione di vari filmati validati dal Settore Tecnico, lettura della Circolare n.1. Ogni sera dopo cena, spazio a karaoke, visita alla splendida Rocca di Mezzo e altre attività ricreative.
Rilevanti le visite prima dell’osservatore di Serie B Stefano Calabrese, il quale ha impreziosito l’incontro tecnico con un intervento che ha riguardato gli aspetti motivazionali e poi dell’arbitro di Serie B Antonio Di Martino, che dopo un saluto in aula con relativo momento emozionante al ricordo del suo percorso che gli ha permesso di debuttare in Serie A e le domande di routine, ha condiviso la seduta di allenamento con tutti i ragazzi. Importanti momenti che hanno permesso a tutti di ripartire per quella che si annuncia una stagione molto impegnativa.
Momento di particolare importanza che ha rappresentato una novità assoluta è stato lo stage di tre giorni per i ragazzi regionali di Prima e di Futsal, i quali hanno sostituito gli arbitri di Eccellenza e Promozione giovedì 27. Anche per loro, dopo una seduta di allenamento, l’apertura dello stage è avvenuta in aula con i saluti di benvenuto del Presidente Angelo Giancola e della Commissione.
Riguardo all’aspetto tecnico il responsabile della Prima Angelo Pasqua, insieme ad Alessandro D’Alonzo (progetto UEFA Talent e Mentor) ed ai componenti tutti, hanno spiegato la Circolare n.1 ed hanno fornito le prime disposizioni comportamentali. Dopo cena si sono ritrovati solamente gli arbitri di Futsal in aula per un saluto con il responsabile Guido Alfonsi, Mauro D’Antonio (progetto UEFA Talent e Mentor C/5) ed il nuovo collaboratore Rosino Tatti.
Altra sorpresa la visita di Federico Dionisi, arbitro di Lega PRO. Molto partecipativo è stato l’incontro e molte sono state le domande fatte a Federico soprattutto dai più giovani.
Non solo allenamenti ma anche escursioni per i ragazzi, i quali hanno raggiunto i 1700 metri di Piana delle Pezze sul Monte Velino, nel Parco Regionale Sirente Velino. Sabato mattina spazio alla visita di Rovere ed alla statua della Madonna delle Grazie, dove tra foto e sorrisi, è arrivato il rompete le righe per i ragazzi, che si sono dati il cambio con gli assistenti.
Ad accogliere questi ultimi, oltre la Commissione, anche Renato Buda, Componente CAI, che ha salutato i ragazzi prima del pranzo, dando loro, dopo la presentazione del nuovo Componente responsabile degli assistenti Alberto D’Alberto, indicazioni e consigli utili per la stagione. Dopo il pranzo tutti in campo per la seduta di allenamento tra sorrisi e concentrazione. In serata i convocati e la Commissione hanno visitato Rocca di Mezzo per le festività patronali.
Domenica mattina la seduta di allenamento è stata anticipata per dare spazio a coloro che ne avevano voglia di santificare la domenica andando a messa. Sul campo sono rimasti il responsabile D’Alberto con il Vice Presidente Fabrizio Lanciani a dare lezioni tecniche e pratiche ai cinque nuovi assistenti arbitrali transitati in estate nel nuovo ruolo. Nel pomeriggio, dopo la solita seduta atletica, bellissima escursione di oltre tre ore sul Monte Sirente, questa volta nella parte orientale fino a raggiungere Fonte Anatella.
A conclusione dello stage, momento speciale e a dir poco magico. Infatti lunedì mattina a salutare i ragazzi e la Commissione la Campionessa paraolimpica Francesca Porcellato, arrivata a Rovere per preparare i mondiali di agosto in Sudafrica. La Porcellato, accettato l’invito del Presidente Giancola, per quasi due ore ha intrattenuto i presenti con una testimonianza della sua vita (non solo sportiva), lasciando tutti i presenti senza parole. Davvero un momento emozionante e unico che lascerà una traccia indelebile nei cuori e nella testa dei ragazzi che hanno partecipato a questo momento atletico, tecnico e associativo.

Supplemento on-line della rivista "L'Arbitro" (aut. Tribunale di Roma n. 499 del 01/09/1989)

Pagina precedente