Associazione Italiana Arbitri

100 anni: 1911-2011

Sito web ufficiale dell'Associazione Italiana Arbitri

Rizzoli e Rosetti sul VAR: "La decisione finale sarà sempre dell’arbitro"

Paolo Vilardi - 29/07/2017, 17:28

Giornata di lavori molto importante al raduno di Sportilia degli arbitri e degli assistenti arbitrali di Serie A. In mattinata è stato trattato il “Video Assistent Referee”, innovazione tecnologica che supporterà il direttore di gara nelle decisioni arbitrali previste nel suo protocollo di gestione. I relatori sono stati il Responsabile della CAN A e Referee Instructor del VAR, Nicola Rizzoli, e il Project Leader in Italia del Progetto, Roberto Rosetti.
In sala sono stati visionati diversi video di partite dove questo strumento è stata già utilizzato, nell’ultima Confederation Cup di Russia e ai Mondiali Under 20 dello scorso giugno, disputati in Corea del Sud. Filmati che hanno dato spunto ad un costruttivo confronto sulla tipologia di messaggi, frutto dell’accurato studio espletato durante il periodo di prova, che devono arrivare dalla cabina dei monitor al direttore di gara sul terreno di giuoco, in relazione ai casi che saranno oggetto della revisione.
L’argomentazione sarà dettagliatamente esposta in una conferenza stampa in programma il prossimo 18 agosto a Coverciano, che vedrà la partecipazione, tra gli altri, del Presidente dell’AIA Marcello Nicchi. Si anticipa il messaggio inequivocabile che stamattina a Sportilia Rosetti e Rizzoli hanno ribadito all’unisono: «L’arbitro è al centro del processo decisionale, il VAR è uno strumento. La decisione finale sarà sempre presa dall’arbitro».
Il “Video Assistent Referee” è stato trattato nella prima riunione tecnica giornaliera, dopo che i medici presenti al raduno, Angelo Pizzi e Pasquale Fedele, avevano effettuato le operazioni di peso agli assistenti arbitrali, aspetto da valutare e raffrontare con le nuove rilevazioni dei prossimi raduni.
Ricordando che a inizio stage i convocati erano stati suddivisi in “team work” - trattanti ognuno un’argomentazione diversa - nel primo pomeriggio i responsabili del gruppo di lavoro sulla Regola 11, l’arbitro Marco Guida e l’assistente Ciro Carbone, hanno relazionato sui vari casi riprodotti nelle slide, generando un confronto sulle situazioni più difficili da valutare, come nei casi meno chiari di giocata e deviazione, nonché sulla comunicazione via auricolare più opportuna tra arbitro e assistente, eventualmente anche del VAR, per giungere alla decisione corretta.
Anche nella giornata odierna gli arbitri hanno svolto due sedute di allenamento, con esercitazioni pratiche sull’utilizzo della VAR. In serata gli assistenti arbitrali hanno sostenuto la prova atletica dell’ARIET.

Supplemento on-line della rivista "L'Arbitro" (aut. Tribunale di Roma n. 499 del 01/09/1989)

Pagina precedente