Associazione Italiana Arbitri

100 anni: 1911-2011

Sito web ufficiale dell'Associazione Italiana Arbitri

Arbitri alla giornata mondiale “Contro le dipendenze”

Francesco Leone - 25/07/2017, 11:51

Sezione di Catanzaro
Lo scorso 26 giugno, la Sezione “Antonio Gualtieri” di Catanzaro ha scritto una bella pagina di solidarietà, prendendo parte, con una significativa e qualificata rappresentanza, alla giornata mondiale “Contro le dipendenze”, organizzata dal Centro di Solidarietà Calabrese. Si tratta di un’associazione di volontariato che opera nel campo dell’emarginazione, del disagio sociale e presta assistenza e tutela alle donne vittime di violenza.
Il problema delle dipendenze, dalla droga, dall’alcol e dal gioco costituisce uno dei campi di azione in cui si concentra l’attività dei volontari e degli operatori del centro di solidarietà.
Per affrontare nella maniera più adeguata tali problematiche c’è bisogno di azioni collettive che hanno la necessità della massima condivisione nella società civile.
Il Centro di Solidarietà Calabrese, pertanto, ha chiesto la disponibilità degli associati della Sezione di Catanzaro per supportare e divulgare un progetto volto a combattere le dipendenze. La Sezione guidata dal Presidente Francesco Falvo, visto il nobile ed importante scopo dell’iniziativa, ha aderito, senza indugio, all’invito.
Per tale motivo, una nutrita pattuglia di giovani arbitri, entusiasti e pronti a fornire il loro contributo di solidarietà, guidati dal responsabile del Settore giovanile della Sezione di Catanzaro, Paolo Talarico, hanno preso parte all’evento organizzato dal Centro.
Esauriti i preliminari e la presentazione, le associazioni partecipanti ed i ragazzi ospiti del Centro si sono cimentati i giuochi e gare di abilità (caccia al tesoro con rebus ed indovinelli; staffetta a squadre; corse con i sacchi e tiro alla fune).
Le squadre erano composte, oltre che da membri della varie associazioni che hanno preso parte alla “Giornata Mondiale contro le dipendenze”, tra cui la Sezione Arbitri di Catanzaro, dai ragazzi ospiti del Centro di Solidarietà, i quali, stimolati dal contatto con i ragazzi delle altre associazioni, hanno reagito positivamente e si sono impegnati generosamente per raggiungere i traguardi stabiliti
Al termine delle gare (la Sezione di Catanzaro si è brillantemente piazzata al secondo posto), i capisquadra hanno letto alcuni pensieri filosofici di vari autori, oggetto di sicura riflessione tra i presenti, e, successivamente, si è proceduto ad una simbolica ma emozionate premiazione.
La particolare esperienza ha arricchito, dal punto di vista umano e sociale, tutti i partecipanti. I giovani arbitri, al termine della giornata di sport e solidarietà, era contenti ed orgogliosi di aver preso parte a questa speciale manifestazione.
Un’altra bella pagina di solidarietà è stata scritta dalla Sezione di Catanzaro e dall’AIA: quando la società chiede aiuto, l’associazione risponde presente.

Nelle foto alcuni momenti della manifestazione

Supplemento on-line della rivista "L'Arbitro" (aut. Tribunale di Roma n. 499 del 01/09/1989)

Pagina precedente