Associazione Italiana Arbitri

100 anni: 1911-2011

Sito web ufficiale dell'Associazione Italiana Arbitri

Festa dei neopromossi col Vice Presidente della FIGC, Sibilia

Giovanni Aruta - 25/07/2017, 10:00

Sezione di Avellino
La Sezione di Avellino ha festeggiato, nella serata del 6 luglio, la fine della stagione 2016/2017. Come da tradizione è stato tracciato un bilancio dell’annata sportiva e sono stati celebrati coloro che sono riusciti a raggiungere la categoria superiore. Tra questi spicca Paolo Cipolletta, promosso in Serie D come assistente arbitrale.
Il Presidente Saverio Zaccaria ha voluto congratularsi con tutti, ringraziando al contempo quanti si sono impegnati in questa stagione. Nel suo discorso ha evidenziato che con l'impegno e la costanza si possono raggiungere i traguardi, ma poi non bisogna sentirsi mai arrivati, ma occorre ambire ancora più in alto: «Come consuetudine siamo qui a fare il bilancio della stagione conclusa, ma come ogni anno dobbiamo lavorare per migliorarci. Ho un gruppo di tanti ragazzi volenterosi e che hanno fame: questa è la ricetta!».
Ha presenziato alla cena il confermato Presidente del CRA Virginio Quartuccio, con diversi Componenti regionali: «Gli arbitri campani riescono ad essere sempre ai vertici perché alle spalle ci sono dei territori e delle sezioni che formano bene prima le persone, e poi i direttori di gara. Il CRA è vicino alle realtà sezionali, non potrebbe esistere senza un confronto con loro», ed è proprio per questo che Quartuccio si è detto orgoglioso dell'unanimità della fiducia avuta dai presidenti di sezione. «Ci sarà ancora tanto da lavorare, ma i presupposti e i programmi sono ottimi e bisogna solo migliorare».
Da sottolineare la presenza del Vicepresidente della FIGC Cosimo Sibilia, che nel suo saluto ha confermato la sua vicinanza al mondo degli arbitri, definita fondamentale per il regolare svolgimento dei campionati. Ha inoltre illustrato i nuovi progetti della Lega nazionale dilettanti da lui diretta, come l'iscrizione gratuita per le squadre di Terza categoria per la prossima stagione. La Campania, per Sibilia, è la migliore scuola per un arbitro che, sia per aspetti ambientali che tecnici, può crescere e formarsi per spiccare il volo anche al di fuori dei confini regionali.

Nelle foto i momenti salienti della festa

Supplemento on-line della rivista "L'Arbitro" (aut. Tribunale di Roma n. 499 del 01/09/1989)

Pagina precedente