Associazione Italiana Arbitri

100 anni: 1911-2011

Sito web ufficiale dell'Associazione Italiana Arbitri

In campo per la “Giornata mondiale del Rifugiato”

Salvatore Contraffatto - 24/07/2017, 19:28

Sezione di Catania
Si è svolta anche quest’anno la partita di calcio solidale “Io ci sono”, promossa dalla Fondazione Mondo Digitale, per celebrare la Giornata Mondiale del Rifugiato 2017, presso il campo di calcio dell’Istituto “Leonardo Da Vinci” di Catania. L’evento si è svolto nel pomeriggio del 20 giugno; la gara ha unito studenti liceali e rifugiati per sostenere i valori dell’integrazione, del rispetto e dell’inclusione.
L’iniziativa è stata promossa in collaborazione con la Microsoft e sotto l’alto patronato dell’UNHCR, ed è andata nel tempo sempre di più crescendo e consolidandosi al punto da coinvolgere, nella sua settima edizione, cinque città italiane: Roma, Milano, Napoli, Catania e Messina.
Sono scese in campo tre formazioni, che hanno dato vita ad un triangolare della durata di 20 minuti per ciascun match, all’insegna dei valori tradizionali dello sport, quali sano agonismo e rispetto per gli arbitri e per gli avversari.
La vittoria è andata alla squadra “gialla” che nei due mini-match ha avuto la meglio rispettivamente sulla squadra “blu” e su quella “arancione”, ma in questi casi a vincere sono stati tutti i partecipanti e lo sport nella propria essenza.
Motore trainante dell’evento in terra etnea Cecilia Stajano, appartenente allo staff della Fondazione Mondo Digitale con il ruolo di coordinatrice Innovazione nella scuola, la quale a fine gara ha premiato con una medaglia ricordo dell’evento tutti i calciatori che sono scesi in campo.
La Sezione AIA di Catania, guidata dal Presidente Cirino Longo, è stata rappresentata dagli arbitri Silvestro Messina, Alberto Vazzano e Lorenzo Santorocco, i quali hanno partecipato con grande entusiasmo dimostrando professionalità ed impegno, ricevendo sinceri complimenti dall’organizzazione e da tutti i partecipanti.

Nella foto le due squadre e la terna arbitrale

Supplemento on-line della rivista "L'Arbitro" (aut. Tribunale di Roma n. 499 del 01/09/1989)

Pagina precedente