Associazione Italiana Arbitri

100 anni: 1911-2011

Sito web ufficiale dell'Associazione Italiana Arbitri

Caruso al raduno della CAN BS: «Serietà e sacrificio per una grande stagione»

Rodolfo Puglisi - 20/05/2017, 23:48

Inizio di buona lena nella seconda giornata del raduno precampionato di Beach Soccer, quella in cui sono in programma le prove atletiche. Di buon mattino quindi gli arbitri raggiungono lo stadio di Riccione per svolgerle, guidate dal componente del Settore Tecnico modulo Preparazione Atletica Gilberto Rocchetti e dal preparatore Giuliano Compagnucci, con la indispensabile presenza del dott. Giacomo Passalacqua e della fisioterapista Patrizia Passini. A “visionare” le prove il responsabile della Commissione Marcello Caruso ed il componente Marco Buscema, che hanno anche dato alcune lezioni pratiche sul campo relative al posizionamento ed allo spostamento, a partire proprio dal calcio d’inizio. Un improvviso diluvio in questa primavera romagnola ha purtroppo fatto sospendere le prove atletiche, quasi sul loro finire. Mentre gli arbitri erano allo stadio, gli osservatori restavano in aula con il componente Vincenzo Cascone, che ha loro parlato della valutazione e della relazione. Prima di pranzo il dott. Passalacqua ha dato utili consigli sulla corretta alimentazione da seguire.
Nel pomeriggio lavori congiunti con analisi video, lavori di gruppo e disposizioni.
In questa giornata sono intervenuti anche alcuni ospiti: Carlo Taverna, componente CRA del Friuli – Venezia Giulia ed ex arbitro della CAN BS, e Michele Gallo, componente CRA dell’Emilia – Romagna. Tra gli ospiti anche Michele Conti, componente del Comitato nazionale, che ha esordito raccontando il percorso dell’arbitro internazionale Gionni Matticoli al recente Mondiale alle Bahamas, nel quale ha dato una grande dimostrazione della sua straordinaria qualità. «Gionni – ha affermato Conti – è stato designato per gare importanti sin dall’inizio della competizione iridata; ha diretto il quarto di finale che sulla carta era più importante e delicato, ha fatto poi la semifinale e si è guadagnato la designazione come 3° arbitro nella finale, svolgendo il ruolo con il massimo impegno, come al solito». Conti, da Istruttore FIFA, ha poi sottolineato l’importanza della preparazione atletica, perché anche nel Beach Soccer l’arbitro deve essere sempre vicino all’azione, pronto e reattivo nel riprendere la posizione, comunicando anche la proposta in atto della creazione di una lista arbitri internazionale femminile. Conti ha poi ribadito come la CAN BS sia oggi strutturata all’interno dell’AIA come tutte le altre Commissioni, evidenziando come si parli dunque un’unica lingua tecnica. Il dirigente nazionale ha quindi concluso esortando gli arbitri a dare il massimo e a disputare una grande annata guadagnandosi grandi soddisfazioni.
Prima dell’intervento di Michele Conti, è stato proiettato un video motivazionale, che riprendeva tutti gli elementi in organico, arbitri e osservatori, concludendo con il motto “Serietà, sacrificio, divertimento” che la Commissione ha fatto proprio, perché, come ha spiegato Caruso, affrontando gli impegni con serietà e con spirito di sacrificio si può fare una grande annata per potersi divertire. Spazio poi alle premiazioni di coloro che si sono distinti nella passata stagione: Alfredo Balconi e Gionni Matticoli per la direzione della finale della Euro Winners Cup, Andrea Valzania come miglior osservatore, Domenico Lattanzio miglior primo anno, Saverio Bottalico miglior arbitro, Nicola Cecchin per aver raggiunto il decimo anno di permanenza nel ruolo e Gionni Matticoli per la direzione di cento gare internazionali.
La cena di gala ha concluso la giornata.

Supplemento on-line della rivista "L'Arbitro" (aut. Tribunale di Roma n. 499 del 01/09/1989)

Pagina precedente