Associazione Italiana Arbitri

100 anni: 1911-2011

Sito web ufficiale dell'Associazione Italiana Arbitri

Stella: “Pronti al cambiamento”

Laura Cordani - 17/05/2017, 12:50

Sezione di Piacenza
Nell’ultima riunione tecnica è stato ospite della sezione di Piacenza Luigi Stella, vice commissario CAI, in compagnia del "nostro" Gianpiero Gregori.
Dalle parole di Luigi, la platea composta di ragazzi giovani e di esperti osservatori hanno capito che siamo nel bel mezzo di un cambiamento dove tutte le componenti in causa devono saper affrontare le novità e i mutamenti e devono farsi trovare pronti. In particolare, si è evoluto il ruolo ricoperto dagli osservatori e anche quello delle sezioni: ora si parla di formatori che devono sapersi rapportare con l'arbitro e trasmettere nuovi input. Non esiste più la pacca sulla spalla di fronte a una prestazione negativa, ma si deve far comprendere all'arbitro l'errore commesso, supportandolo nel periodo di recupero per farlo crescere e migliorare.
Stella ha coinvolto i quattro arbitri di eccellenza nell'interpretazione di alcuni filmati tratti da partite con arbitri della CAI. A confronto hanno valutato due tipi di gestione differenti: una più scolastica dove vengono "sprecate" ammonizioni; l'altra dove l'arbitro esprime una sensibilità tattica ben interpretando i diversi momenti della gara modulando fischi e provvedimenti disciplinari.
È essenziale quindi la figura dell'osservatore, il quale oltre a saper scrivere la relazione per dare indicazioni precise al proprio Organo Tecnico, ha il delicato compito di trasmettere al direttore di gara i giusti consigli per migliorare le proprie prestazioni; a fronte di un errore, fare una attenta disamina per spiegare come avrebbe potuto gestire e procedere in una particolare situazione. Il bravo formatore è colui che è in grado di motivare e far riflettere l'arbitro visionato e come afferma Stella "l'osservatore deve ragionare come un sistema operativo immagazzinando tutti gli episodi della gara per poi identificare a consuntivo quali episodi e momenti hanno condizionato in modo positivo o negativo una prestazione".
Di fronte ad argomenti che destano particolare interesse e ospiti di alto livello, il tempo è sempre tiranno. Tutti gli associati della Sezione guidata dal Presidente Mimmo Gresia ringraziano con affetto Luigi, nell'attesa di poterlo riavere come ospite a un nuovo incontro.

In foto: da sx Mimmo Gresia, Luigi Stella e Gianpiero Gregori. Un momento della riunione con Luigi che parla all’attenta platea.

Supplemento on-line della rivista "L'Arbitro" (aut. Tribunale di Roma n. 499 del 01/09/1989)

Pagina precedente