Associazione Italiana Arbitri

100 anni: 1911-2011

Sito web ufficiale dell'Associazione Italiana Arbitri

Una serata con Francesco Milardi del Settore Tecnico

Nunzio Conforti - 17/05/2017, 14:02

Sezione di Cosenza
Lo scorso 8 maggio la Sezione di Cosenza ha ospitato alla riunione tecnica il Vice Responsabile del Settore Tecnico, Francesco Milardi. Come sempre perfetto padrone di casa il Presidente Francesco Scarcelli ha presentato l’ospite alla folta platea presente, nonostante la stagione sportiva sia agli sgoccioli. Scarcelli, sempre nei convenevoli iniziali, ha sottolineato l’alta valenza e lo spessore di Milardi, che nel suo ruolo sovraintende la parte dell’Italia Meridionale, trovandosi di continuo a confronto con le più disparate realtà e portando in periferia gli ultimi aggiornamenti tecnici.
Il Presidente ha quindi esortato tutti, in particolare i giovani arbitri reduci dall’ultimo corso, a sfruttare queste non frequenti occasioni, per apprendere quanto più possibile in un clima di reciproco scambio di esperienze e richieste di chiarimenti.
La riunione è quindi entrata nella parte prettamente tecnica, con Francesco Milardi che ha subito somministrato i video quiz. Una novità che ha interessato l’intera platea. Gli arbitri cosentini si sono trovati di colpo a dare la personale interpretazione di alcune azioni trasmesse con filmati presi da gare delle varie categorie. I video trasmessi, vertevano, soprattutto, sulle svariate novità della Circolare n.1 della corrente stagione sportiva, dome il DOGSO (l’ex condotta gravemente sleale), i falli di mano, eccetera. In merito a ciò, Milardi ha anticipato che anche le innovazioni della stagione sportiva 2017/2018, risulteranno altrettanto corpose, ma basate su chiarimenti e disposizioni operative di situazioni già normate.
Dopo la visione di filmati dove rappresentate le situazioni di gioco oggetto dell’analisi, specie i più giovani venivano interpellati sulle personali considerazioni inerenti gli eventuali provvedimenti da prendere. Dopodiché il relatore enunciava la validazione dei provvedimenti tecnici e disciplinari del Settore Tecnico, per addivenire ad una uniformità di giudizio alla quale far riferimento nelle diverse categorie di appartenenza. L’esperimento ha ingenerato grande entusiasmo, specie tra i giovani, che non hanno fatto mancare i loro interventi nella fase di approfondimento.
Francesco Milardi ha poi rimarcato i principali, ma non unici, pilastri dell’essere Arbitro: la preparazione atletica, quella regolamentare e quella comportamentale, deve essere impeccabile sui terreni di giuoco così come nella quotidianità.
Non sono mancati gli interventi dei numerosi convenuti, volti a soddisfare le innumerevoli curiosità tecniche e non solo che la presenza di un così illustre ospite ha ingenerato.
Dopo i saluti di rito e la consegna di una targa in ricordo della serata trascorsa a Cosenza, Milardi, in vista della prossima stesura dei ruoli arbitrali per la prossima stagione sportiva, ha esortato tutti a fare unicamente leva sulle proprie risorse, perché, come sempre, è il terreno di giuoco che stila le graduatorie.

In alto Francesco Milardi e Franco Scarcelli. In basso i partecipanti alla riunione tecnica.

Supplemento on-line della rivista "L'Arbitro" (aut. Tribunale di Roma n. 499 del 01/09/1989)

Pagina precedente