Associazione Italiana Arbitri

100 anni: 1911-2011

Sito web ufficiale dell'Associazione Italiana Arbitri

Al via a Coverciano il raduno del Settore Tecnico per Mentor & Talent

Lorenzo De Robertis - 04/02/2017, 23:25

E’ iniziato, presso il Centro Tecnico di Coverciano, il raduno nazionale dei Talent & Mentor.
Il progetto Talent & Mentor è giunto oramai alla sua ottava edizione e, con il tempo, vista la valenza e la bontà dei risultati sta assumendo sempre più la forza di un vero e proprio programma formativo. La forza e l’importanza dei concetti che il Settore Tecnico, diretto da Alfredo Trentalange, riesce a trasmettere alle migliori forze che provengono dalle varie realtà regionali coinvolge in maniera diretta e continua i giovani ragazzi affidandogli, di fatto, le chiavi del loro futuro arbitrale.
Per affrontare al meglio il futuro è necessario conoscere e ricercare le proprie radici ed è proprio dove sono raccolte le origini del nostro mondo che è stato programmato l’inizio del raduno. La visita al Museo del Calcio, situato all’interno del Centro Tecnico e magistralmente curato dal Dott. Fino Fini, ha incuriosito ed appassionato tutti visitatori.
Nella prima parte del pomeriggio il Responsabile del Settore Tecnico ha tenuto una riunione con i 28 Mentor nella quale si è fatto il punto della situazione e si è inteso discutere e risolvere le criticità che sono emerse in questa prima parte della Stagione.
Quando i 107 ragazzi sono entrati nell’aula magna di Coverciano uno squarcio di luce ha illuminato i lavori. Colori, emozioni, curiosità, interesse, freschezza. Non è stato facile per Alfredo Trentalange vincere l’emozione di trovarsi di fronte a quella che rappresenta indubbiamente “la meglio gioventù” dell’AIA.
Sabrina Rondoletti, responsabile del Progetto Mentor & Talent- UEFA Convention, coadiuvata da Antonio Mazza, Coordinatore per il Calcio a 5, hanno illustrato ai partecipanti gli obiettivi del progetto e i risultati che nel tempo sono stati conseguiti.
850 i giovani coinvolti nel progetto negli ultimi otto anni, 90 i Mentor che hanno seguito l’evoluzione tecnica delle nuove leve. Escludendo la stagione in corso e quella appena passata, su 634 Talent ben 247 di loro hanno raggiunto le categorie nazionali.
Molto gradito dai ragazzi il breve saluto che hanno voluto portare loro ben tre arbitri a disposizione della CAN A: Gianpaolo Calvarese, Luca Pairetto e Marco Di Bello.
Francesco Bianchi, Supervisore per l’UEFA del progetto Mentor & Talent per l’Italia, ha tenuto una interessantissima lezione di approfondimento sui concetti di D.O.G.S.O. e S.P.A. In maniera sapiente e coinvolgente i ragazzi sono stati rapiti dalle spiegazioni e dalle esemplificazioni che Bianchi ha voluto trasmettere. Analisi dei filmati, domande, risposte, un vero e proprio confronto tecnico .
Duccio Baglioni, Luca Gaggero e Vincenzo Meli hanno poi analizzato con i ragazzi dei filmati che gli erano stati trasmessi nei giorni scorsi introducendo e puntualizzando la nuova metodologia di E-Learning.
Prima della Santa Messa celebrata da Don Michele, associato della Sezione di Barletta ed alla quale hanno assistito i partecipanti al raduno ha preso la parola il Componente del Comitato Nazionale Maurizio Gialluisi.
Gialluisi, presente fin da inizio raduno, ha stimolato i ragazzi parlando di etica arbitrale, di rispetto delle regole e qualità che deve essere fornita nel servizio che domenicalmente gli arbitri rendono al mondo del calcio. Importante è stato il richiamo fatto da Maurizio Gialluisi al fatto che grazie al prezioso lavoro che viene svolto dal Settore Tecnico AIA, adesso, siamo in grado di fornire i migliori strumenti possibili per affiancare i giovani nel loro percorso di crescita. Nel concludere il suo intervento Gialluisi ha esortato i ragazzi ad essere consapevoli del percorso che stanno facendo e li ha invitati ad essere capaci di utilizzare e sfruttare queste esperienze anche nel loro percorso di crescita come uomini.
Ai lavori hanno partecipato, come invitati, anche un Mentor ed un Talent provenienti dalla Federazione Calcistica di Malta.

Supplemento on-line della rivista "L'Arbitro" (aut. Tribunale di Roma n. 499 del 01/09/1989)

Pagina precedente