Associazione Italiana Arbitri

100 anni: 1911-2011

Sito web ufficiale dell'Associazione Italiana Arbitri

Arricchiti con quattordici nuovi arbitri

Valentina Scalzo - 10/01/2017, 18:23

Sezione di Enna
Si sono svolti presso i locali sezionali gli esami del Corso Arbitri Nazionale. Come ogni anno il reclutamento è avvenuto tramite i social network, ma soprattutto portando i rappresentanti della Sezione direttamente nelle classi dei licei superiori della città di Enna e di qualche istituto superiore della Provincia. Durante questi incontri sono stati illustrati i punti cardine del Corso Arbitri, ma soprattutto si è cercato di trasmettere un pizzico di passione, provando a suscitare l'interesse dei ragazzi e far scattare quella molla che poi porta a varcare la soglia della Sezione.
La novità di quest’anno è stata la dislocazione presso due sedi delle lezioni del corso. Articolato in cinque settimane di lezioni frontali, ha visto Daniele Rutella impegnato nei locali della Sezione, mentre presso dei locali comunali a Nissoria si sono alternati nel ruolo di istruttori il Presidente Giuseppe Di Gregorio e gli osservatori sezionali. Attraverso l'ausilio delle slide predisposte dal Settore Tecnico dell'AIA è stato spiegato, ai giovani aspiranti arbitri, il regolamento e tutte le sue sfaccettature.
A comporre la Commissione esaminatrice oltre il Presidente sezionale Giuseppe Di Gregorio, il Componente CRA Filippo Tilaro (nel ruolo di Presidente della Commissione), Pierluigi Fazzi e Daniele Rutella.
Ora, per i quattordici neo-arbitri (tra cui due ragazze), che hanno tutti superato brillantemente la prova, si apre una nuova strada fatta di sacrificio e di passione ma che ci si augura regali loro enormi soddisfazioni.
Di seguito i nomi dei giovani che hanno superato l'esame: Francesco Benvissuto, Andrea Bonasera, Samuele Giannotta, Alessio Liberti, Gabriel Pessiu, Lorenzo Prestipino, Luigi Severino e Matteo Valguarnera di Enna, Veronica Schioppa di Calascibetta, Nancy Salamone di Leonforte, Salvatore Vitale di Nicosia, Antonio Leonforte, Giuseppe Patti e Nicolò Saccone di Nissoria.

Supplemento on-line della rivista "L'Arbitro" (aut. Tribunale di Roma n. 499 del 01/09/1989)

Pagina precedente