Associazione Italiana Arbitri

100 anni: 1911-2011

Sito web ufficiale dell'Associazione Italiana Arbitri

CAN PRO, concluso il raduno di Tivoli. Giannoccaro: "Ognuno dia il meglio di se"

Paolo Vilardi - 02/12/2016, 20:03

«In questo stage abbiamo consolidato il bagaglio d’esperienza acquisito fino ad oggi, che ci dovrà servire in questo mese di dicembre, durante il quale ci aspettano ben sei turni di campionato. Sarà un’importante prova per tutti i nostri arbitri in organico, che in campo dovranno dare il meglio di se».
Il Responsabile della CAN PRO, Danilo Giannoccaro, ha commentato i lavori della tre giorni di raduno svoltosi a Tivoli Terme, che si è concluso nella tarda mattinata odierna, caratterizzato da una ricca video analisi di spezzoni di partire dirette dai propri arbitri, che hanno richiamato praticamente tutte le argomentazioni tecniche.
«È un momento importante – ha continuato Giannoccaro – per cui ci servirà l’apporto di tutti i nostri direttori di gara. Ognuno deve contribuire a superare brillantemente questo scorcio dei campionati di Lega PRO, che si preannuncia molto impegnativo. Il nostro soggiorno a Tivoli è servito per affinare la tecnica, in base alle risultanze delle prime quindici giornate di campionato. Adesso – ha concluso Giannoccaro - è arrivato il momento di dimostrare tutte le nostre potenzialità».
Lo stage di Tivoli ha concluso un ciclo di perfezionamento caratterizzato da tre incontri. Negli ultimi venti giorni, infatti, erano stati chiamati a raduno anche osservatori e assistenti arbitrali CAN PRO.
Soffermandoci sui lavori dell’ultimo giorno di raduno nella cittadina termale, nella prima mattinata gli arbitri hanno sostenuto un allenamento blando, di rifinitura alle gare del week end di campionato.
Poi tutti in aula per qualche ora, a trattare le varie argomentazioni tecniche. La lezione, supportata da Leonardo Perdonò del modulo formazione del Settore Tecnico, è stata moderata dai vice commissari Paolo Calcagno, Christian Brighi, Renato Faverani e Roberto Bettin, dal momento che il Responsabile Danilo Giannoccaro aveva dovuto lasciare Tivoli per l’impegno concomitante, presso il centro tecnico di Coverciano, dell’incontro programmatico tra gli Organi Tecnici Nazionali, il Settore Tecnico, il Presidente dell’AIA Marcello Nicchi e il suo vive Narciso Pisacreta.
I vice commissari si sono soffermati molto sulla collaborazione arbitro – assistenti, in particolare gli ex internazionali Paolo Calcagno e Renato Faverani, mentre Roberto Bettin e Christian Brighi hanno trattato prevalentemente quegli aspetti caratteristici della figura del direttore di gara. Brighi ha dispensato altresì qualche consiglio sullo spostamento in campo, invitando gli arbitri a un maggiore senso tattico per anticipare lo sviluppo dell’azione, quindi controllarla da una posizione ottimale.
Gli arbitri della CAN PRO si ritroveranno a gennaio per altro stage.

In home page una foto di gruppo. Nelle altre immagini alcuni momenti dell’allenamento mattutino e dell’ultima lezione tecnica del raduno.

Supplemento on-line della rivista "L'Arbitro" (aut. Tribunale di Roma n. 499 del 01/09/1989)

Pagina precedente