Associazione Italiana Arbitri

100 anni: 1911-2011

Sito web ufficiale dell'Associazione Italiana Arbitri

A Nicola Rizzoli il premio “Giulio Campanati”

Paolo Cazzaniga - 16/11/2016, 22:00

Si è svolta ieri sera, 15 novembre, allo Stadio Meazza di Milano la consegna del “Premio Internazionale Giulio Campanati”. Giunto alla seconda edizione, il premio istituito dalla Associazione “Amici di Giulio Campanati” e dalla Sezione AIA “Meazza-Campanati” di Milano con il patrocinio della FIGC, è stato assegnato all’arbitro italiano Nicola Rizzoli, miglior direttore di gara del Campionato Europeo di Calcio UEFA Francia 2016.
Una conferenza stampa ha preceduto la consegna del premio. Giorgio Campanati, figlio del “Presidentissimo” ha ricordato la figura del padre e il suo legame con l’Associazione Italiana Arbitri ed ha fatto gli onori di casa insieme a Luca Sarsano, Presidente della Sezione di Milano. Sono intervenuti il Presidente dell’AIA Marcello Nicchi, il Presidente della FIGC Carlo Tavecchio, gli ex arbitri ed ora dirigenti arbitrali internazionali Massimo Busacca (FIFA) e Pierluigi Collina (UEFA). Presenti inoltre l’ex presidente dell’AIA Cesare Gussoni, diversi componenti del Comitato Nazionale dell’AIA, molti arbitri ed assistenti della CAN A, il Presidente del Comitato Regionale Arbitri Lombardia Alessandro Pizzi e i presidenti delle Sezioni lombarde, numerosi dirigenti della FIGC.
Mentre scorrevano insieme le immagini di Giulio Campanati e di Nicola Rizzoli, gli interventi dei partecipanti hanno rimarcato la semplicità e bravura di Rizzoli, migliore espressione del movimento arbitrale italiano. Il Presidente Nicchi ha sintetizzato le immagini rimarcando come “Oggi stiamo celebrando due grandi arbitri”, a testimonianza di una tradizione che deve continuare a far emergere quelle eccellenze proprie del movimento arbitrale italiano, il cui valore è stato riaffermato anche dal Presidente della FIGC Tavecchio.
Sul terreno di giuoco del Meazza, prima dell’inizio dell’amichevole Italia-Germania, ha avuto quindi luogo la premiazione, con Nicola Rizzoli che ha ricevuto il premio dalle mani di Giorgio Campanati, Gussoni, Nicchi, Sarsano e Tavecchio, ringraziando tutti e dichiarandosi orgoglioso di poter rappresentare tutta la squadra arbitrale italiana.

Supplemento on-line della rivista "L'Arbitro" (aut. Tribunale di Roma n. 499 del 01/09/1989)

Pagina precedente